Attica #0

L'anteprima della nuova serie di Giacomo Bevilacqua


In occasione del Free Comic Book Day, Sergio Bonelli Editore ha presentato il numero 0 di Attica, la futura nuovissima serie di Giacomo Bevilacqua che uscirà in 12 numeri nel 2019 per la collana Audace (realizzata in collaborazione con Emilio Lecce e Davide Caporali).
Bevilacqua abbiamo imparato a conoscerlo, è un autore estremamente poliedrico, spazia dalla strip umoristica alla graphic novel intimista e profonda senza perdere un colpo e questa sua caratteristica rende ogni suo futuro lavoro una sorpresa, proprio perché non si sa mai bene cosa aspettarsi sia in termini visivi che di contenuto.


Sfogliando l'albo, Attica si presenta con l'estetica di un manga, disegno pulito, scala di grigi ed elementi narrativi e layout di pagina legati alla cultura del fumetto orientale. Ma anche l'influenza di alcuni dei più famosi comics americani si sente e rende il prodotto tutt'altro banale.


Perché Attica è questo, un vero e proprio mix di cose differenti, un microcosmo in cui l'autore accumula esperienze, ispirazioni, film, fumetti, giochi, ansie e ricordi. È il luogo in cui le cose spesso riposano, altre volte fermentano, maturano ed evadono dando vita nuove esperienze e progetti (A Panda piace viene proprio da lì, ad esempio). Questa serie è un omaggio a quel luogo: Attica diventa la rappresentazione di una città perfetta, un posto in cui chiunque vorrebbe vivere, ma che sembra essere pervaso da un sotterraneo desiderio di rivolta. Cinque inconsapevoli personaggi stanno per diventare protagonisti di una grande avventura, che li vedrà crescere, lottare, forse morire o semplicemente scomparire in mezzo ad altri, in un miscela di fantascienza distopica e magia che promette grandi cose. E proprio le diverse influenze tirate fuori dal vortice interno dell'autore, caratterizzano i personaggi, non rinchiudendoli in uno schema fisso ma abbracciando diverse categorie narrative. C'è la bella ragazza empatica, c'è il combattente marchiato dal cuore puro, la maga, il cane-non-cane parlante e fumatore, l'uomo misterioso. E molto altro.

Già, perchè le premesse ruotano proprio intorno alla possibilità che, così come in Attica possa entrarci qualunque cosa, nello stesso modo possa uscirne di tutto, personaggi dalle caratteristiche più disparate o moti dell'anima che causano azioni e reazioni.
Insomma, un numero di presentazione di un contesto e di alcuni personaggi che non fa altro che alimentare la curiosità per una serie che, siamo certi, sarà capace di stupire e farsi desiderare.
Il 2019 si avvicina con un solo grido: ATTICA LIBERA!

Il Fosco

Messaggi subliminali.

Commenti

Post più popolari