"Per sempre" di Assia Petricelli e Sergio Riccardi

Che cos'è l'amore?


La controra è quel lasso di tempo in cui tutto sembra sospeso, nelle prime ore del pomeriggio estivo, le ore più calde, fatte per riposare.
È in queste ore che Viola (la protagonista di Per sempre, la graphic novel edita da Tunué, sceneggiata da Assia Petricelli e disegnata da Sergio Riccardi) cerca di dare risposte alle sue domande, o meglio alla domanda "che cos'è l'amore?".



Viola si ritrova d'estate a trascorrere le vacanze insieme alla sua famiglia e ad alcune amiche a Punta del Sole. Ed è qui che comincia a interrogarsi su che cosa significhi amare.
C'è la sua amica Valeria, che sembra essere la più esperta in materia ma che vive una relazione opprimente con un ragazzo che la controlla e non le permette di vivere in piena libertà le esperienze proprie della sua età.
Valeria dice che "amarsi è appartenersi", ma appartenersi può significare smettere di sentirsi liberi?

C'è l'amore dei suoi genitori che sembra così statico e che l'esperienza estiva aiuterà a modificare in maniera più attiva.
E poi c'è l'amore di Lili e Paola, due donne di cui Viola diventa amica, le quali invece vivono il loro amore in piena libertà, laddove libertà può voler significare lasciare andare la persona amata e rispettare la volontà di chi ti sta accanto, accompagnandola in una clinica dove si pratica la morte assistita.
"Io la amo da impazzire, vorrei tenerla con me più a lungo possibile, ma ne prenderei cura fino alla fine, ma fermarla sarebbe da egoisti" confessa Paola a Viola. Amare significa lasciare andare.


È tra queste dinamiche che nasce l'amicizia tra Viola e Ireneo, un giovane del posto, che vive la controra come l'ora più bella, quella in cui i turisti riposano e sente che la sua terra gli appartiene ancora. Ed è in queste ore che Ireneo permette a Viola di entrare nel suo mondo e insieme di viversi.
"Forse l'amore è proprio questa cosa qui che succede a noi mentre tutti gli altri dormono, questa cosa che mi fa sentire come espansa, più lunga, più forte. Che mi fa scoprire quale strumento formidabile sia il corpo e fare pace con esso".
Si, perché l'amore è quella cosa che ti fa stare bene, ti aiuta a scoprirti e che ti lascia una traccia indelebile. Ed è questo che può voler dire "Per sempre", non che dura per l'eternità ma che lascia un segno così profondo da resistere per tutta la vita.
Per sempre racconta la storia di due adolescenti che si pongono le domande che nessuno dovrebbe mai smettere di porsi, a qualsiasi età. Che cos'è l'amore? Esiste forse una definizione o esiste per ciascuno un modo di vivere l'amore che ci completi?
È forse la controra di ciascuno di noi, quel lasso di tempo che ci permette di vivere sospesi tra la routine delle nostre vite, che ci aiuta a prendere consapevolezza e a compiere un atto di crescita.

Carmela



Per sempre
Tunué

Testi: Assia Petricelli
Disegni: Sergio Ricciardi

Commenti

Post più popolari