Letture audaci #25

Zagor Le origini #2, Dampyr #232, Daredevil #1


Rieccoci con la nostra puntata estiva delle Letture Audaci, brevi pareri su fumetti di recente uscita.
In questa puntata parleremo del secondo episodio di Zagor Le origini, intrigante e inedita narrazione del passato dello Spirito con la Scure, il numero di luglio di Dampyr, in cui inizia una nuova storia dalle reminiscenze lovecraftiane, e infine l'esordio italiano della nuova serie dedicata a Daredevil, realizzata da Chip Zdarsky e Marco Checchetto.
Al solito, non ci resta che augurarvi buone letture!


Il giuramento - Zagor Le origini #2 di Moreno Burattini, Walter Trono, Alberto Buscicchio, Stefania Aquaro, Josie De Rosa (Sergio Bonelli Editore)

Il secondo episodio di Zagor Le origini abbandona i territori già battuti da Nolitta & Ferri in Zagor racconta... nel 1969 per introdurre nuovi personaggi che avranno un ruolo rilevante per la crescita di Patrick Wilding, approfondendo eventi e caratterizzazioni solo accennate negli anni nella serie "classica".
Vero protagonista della storia è Wandering Fitzy, figura paterna di Zagor (già riapparso nel memorabile Color Zagor dello scorso anno), in un racconto coinvolgente ed appassionante.
Le tavole di Walter Trono ed Alberto Buscicchio (impreziosite dai colori da Stefania Aquaro e Josie De Rosa) sono un piacere per gli occhi: con il layout, lo stile e il ritmo della narrazione rendono ragione del formato differente degli albi rispetto alla serie regolare.
Merita una menzione l'evocativa cover di Michele Rubini, autore in grado di realizzare illustrazioni potenti e d'impatto che lo rendono uno dei migliori interpreti contemporanei del personaggio.


La compagnia guerriera - Dampyr #232 di Mauro Boselli e Maurizio Rosenzweig (Sergio Bonelli Editore)

Da tempo attendevamo questa storia (noi così come tanti fan della serie).
E non solo per il ritorno dei Grandi Antichi lovecraftiani, con la ripresa delle sottotrame orrorifiche dai risvolti fantastici sapientemente sviluppate da Mauro Boselli nel corso di anni, ma anche per i favolosi disegni di Maurizio Rosenzweig, che qui dimostra una volta di più di saper veicolare le rigide forme della gabbia bonelliana a favore di uno stile brioso e underground, dall'inchiostrazione nervosa e dalla cura maniacale per il dettaglio.
Un altro episodio da ricordare per una serie che in tempi recenti ci sta "viziando" con livelli qualitativi invidiabili.





Daredevil #1 di Chip Zdarsky e Marco Checchetto (Panini Comics)

Daredevil riparte da 1 con questa nuova saga firmata da Chip Zdarsky e Marco Checchetto, che riprende le atmosfere urbane e diverse tematiche decisamente congrue con il personaggio e il suo background. I disegni di Checchetto sono una garanzia e in particolare qui conferma una grande affinità con il contesto narrativo di Matt Murdock. Merita due parole anche la storia d'appendice, quattro tavole che permettono al lettore di indossare i panni del protagonista e vivere parallelamente due volte i medesimi eventi in maniera diversa (con dei richiami al lavoro svolto da Waid, Rivera, Martin e Samnee nella loro run).
Un inizio decisamente promettente.


Il Sommo

Arrivederci alla prossima puntata!

Commenti

Post più popolari