Preview: Radici vol. 3 (di 3)

Un viaggio nel cuore oscuro del bosco


La trilogia di volumi dal titolo Radici, scritta, disegnata ed autoprodotta da Giorgio Pandiani, giunge a conclusione a febbraio 2019. La storia, che fonde elementi thriller, horror e crime, esplorando il rapporto tra gli uomini e l’ambiente in cui vivono, ci aveva conquistati al punto da vincere il premio agli Audaci Awards 2016 come migliore serie autoprodotta.
A seguire vi presentiamo in anteprima il terzo volume, mostrandovi alcune tavole in anteprima. 

Comunicato stampa

Radici Volume Tre (di Tre)

Da Mercoledì 20 Febbraio sarà finalmente disponibile il terzo, e ultimo, volume di Radici, un fumetto scritto e illustrato da Giorgio Pandiani.
 
Il libro, insieme ai due precedenti, sarà acquistabile in cartaceo e digitale dal blog dell’autore.
 

Per festeggiare la conclusione della storia, dopo otto anni di lavorazione, il 20 Febbraio sarà possibile scaricare gratuitamente il primo volume in digitale, per 24 ore, a questo indirizzo.

Radici - Volume tre (di tre)
82 pagine, bianco/nero.
brossurato 17x24 cm

Alluvioni, uragani, trombe d'aria, siccità, ondate di caldo.
Gli eventi climatici estremi che accompagnano il riscaldamento globale sono sempre più frequenti, eppure nulla sembra essere sufficiente a scuoterci dal nostro comodo torpore.
 
Qualcosa non va, nel mondo che abbiamo immaginato. Non rispettiamo gli altri esseri viventi, non badiamo alle conseguenze delle nostre azioni, non curiamo abbastanza l'unico pianeta che abbiamo.
 
Radici, nel corso degli anni, ha cercato di comprendere dove stiamo sbagliando, dando voce, e azione, a chi di solito non ne ha: le piante. Agli alberi dobbiamo praticamente tutto: l'aria che respiriamo, il cibo che mangiamo, i vestiti che indossiamo, le medicine con cui ci curiamo... crediamo davvero che la loro generosità possa essere infinita?
 
I tre volumi che compongono Radici sono stati realizzati con pochissime materie prime (acqua, china e carta) e stampati con energie rinnovabili e inchiostri a cera, su carta riciclata (certificazioni europee FSC® ed Eco-print©). Raccontano una storia oscura, a tratti spaventosa, che spera di aumentare la consapevolezza sull'impatto che le nostre azioni quotidiane hanno sugli altri esseri viventi e su tutto il pianeta.
 
È ancora possibile immaginare un mondo diverso. Bisogna solo iniziare a raccontarlo.


LA STORIA
 
Dopo anni di delusioni, Giano non crede più in nulla.
 
Senza rendersene conto, si ritrova ai margini della società e inizia a frequentare un gruppo di ragazzi poco raccomandabili, impegnati in misteriosi "lavoretti" notturni. Presto la loro attività desta l'interesse di un ispettore di polizia, di una ragazza che non si lascia mettere i piedi in testa da nessuno e di... qualcos'altro. Strade vengono sconquassate, fabbriche distrutte, tunnel bloccati dalla crescita improvvisa di rami e radici.
Giano cade preda di strane visioni in cui le piante, minacciose, sembrano avercela proprio con lui.
 
Rapito da qualcuno, o qualcosa, che si nasconde nel buio, immobilizzato da corde che sembrano vegetali, il ragazzo ripercorre gli avvenimenti delle ultime notti e un'idea spaventosa germoglia nella sua mente.
 
Se le piante avessero un cervello, cosa penserebbero di noi?
 
E chi potrebbe ritenersi al sicuro?





L’AUTORE
 
Grafico e sviluppatore multimediale, Giorgio Pandiani (Lecco, 1984) scrive e disegna fumetti dalla quinta elementare. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico di Lecco e la “Scuola del Fumetto” di Milano, per cui ha pubblicato i suoi primi lavori, fa il suo esordio come autore completo nell’aprile del 2011, autoproducendo il graphic novel I Palazzi (116 pagine a colori). L’accoglienza da parte di critica e pubblico è positiva e le copie cartacee vanno esaurite in pochi mesi. Nel novembre del 2014 pubblica il primo volume (di tre) di Radici (84 pagine in bianco e nero), una produzione indipendente volta ad avere il minor impatto possibile sull’ambiente. Il fumetto suscita l’interesse di molti lettori, siti specializzati e riviste di settore. Dopo due anni di lavoro, nel dicembre del 2016 la storia prosegue nel secondo volume (di tre) di Radici (82 pagine in bianco e nero), inserito da Lo Spazio Bianco nella lista delle migliori autoproduzioni del 2016 e vincitore dell'Audace Award 2016 come migliore serie autoprodotta.
 
CONTATTI
 

Commenti

Post più popolari