La corsa del lupo #1 - Tre pietre nere

L'inizio della trilogia realizzata da Gigi Simeoni, tra storia e fantasia


Con Tre pietre nere esordisce La corsa del lupo, racconto che si preannuncia tra i più ispirati in questa nuova annata bonelliana.


Scritto e disegnato da Gigi Simeoni, il primo numero di questa trilogia (evento finora assolutamente unico per la collana Le Storie) è infatti un albo particolarmente riuscito per idee, ambientazione, personaggi e resa generale. La narrazione attraversa varie epoche, partendo dalla Gerusalemme di Erode fino a giungere agli anni '40 del ventesimo secolo, in un immaginario borgo toscano, Campomediano, nel quale Simeoni ha inteso rappresentare simbolicamente uno dei tanti luoghi dove si sono svolte stragi sanguinolente durante la Seconda guerra mondiale.
La trama è molto appassionante, un mix di narrazione storica, tra guerra e spionaggio, con elementi fantastici (o comunque non unanimemente accreditati dalla storiografia ufficiale) quali teorie esoteriche e leggende.
L'assunto di base è che i gerarchi del nazionalsocialismo sarebbero stati dediti a esoterismo e occultismo, una teoria che, se assecondato, lascerebbe spazio a una vera e propria Storia segreta del secolo scorso. Un filone storico-avventuroso che in passato ha alimentato i libri più disparati così come alcuni episodi di Martin Mystère e di Hellboy, i film di Indiana Jones e così via (giusto per fare qualche esempio) e che viene ripreso con cognizione di causa e notevole documentazione da Simeoni.


Nella trama imbastita dall'autore de Gli occhi e il buio e Stria tutto gira intorno a un antico cimelio, che sembra essere in grado di spingere chiunque a fare di qualsiasi cosa pur di possederlo. I personaggi tratteggiati da Simeoni sono autentici e molto umani, ben caratterizzati e calati nel contesto in cui vivono.
Il vero punto di forza sono i dialoghi, per la notevole qualità di scrittura profusa dall'autore bresciano.
Anche al tavolo da disegno, Simeoni si è prodigato nell'esprimere il suo stile molto personale, riducendo il lato grottesco che spesso lo caratterizza e virando su un approccio più realistico e drammatico.


L'evocativa cover del maestro Aldo Di Gennaro anticipa insomma uno degli albi più interessanti di questo inizio 2019, una storia che, è facile supporre, continuerà a intrigarci nelle prossime uscite previste per febbraio e marzo.

Il Sommo



“La corsa del lupo 1 - Tre pietre nere”
SERIE: Le Storie
NUMERO: 76
DATA: gennaio 2018
SERGIO BONELLI EDITORE

SOGGETTO, SCENEGGIATURA, DISEGNI E CHINE: Gigi Simeoni
COPERTINA: Aldo Di Gennar


Per le immagini: © 2019 Sergio Bonelli Editore.

Commenti

Post più popolari