mercoledì 26 ottobre 2016

Tre storie inedite di Napoleone in lavorazione

Il ritorno della serie ideata da Carlo Ambrosini


La serie dedicata a Napoleone ci aveva appassionato per anni con uno stile letterario e dalle sfumature noir. Dopo la conclusione della serie, avvenuta nel 2007, c'era il fondato timore di non rivedere più il personaggio ideato da Carlo Ambrosini. Invece alcune settimane fa è stata annunciata l'uscita di Napoleone - Oltre i confini delle sfere stellate, volume di oltre 300 pagine in uscita in anteprima a Lucca per Sergio Bonelli Editore, contenente la ristampa di alcune storie dell'albergatore ginevrino scritte e disegnate dallo stesso Carlo Ambrosini. Anche se si trattava di ristampe, in molti avevano auspicato che l'uscita del volume corrispondesse a un rinnovato interesse nei confronti del personaggio, con l'idea che fossero in lavorazione anche storie inedite. Ne ha dato oggi conferma lo stesso Ambrosini sul proprio profilo Facebook, annunciando di avere ben tre episodi inediti in lavorazione, a cui collaboreranno Paolo Bacilieri e Giulio Camagni per i disegni.


Ecco il messaggio apparso oggi sulla pagina Facebook di Ambrosini:
"Volevo precisare , che a Lucca oltre alle tradizionali firme per festeggiare il trentennale di Dylan , presenterò una riedizione di Napoleone , tre storie scritte e disegnate da me della serie dell'albergatore Ginevrino. In attesa di terminare le tre storie inedite già in lavorazione in collaborazione con Paolo Bacilieri, e Giulio Camagni ai disegni... "
Rispondendo a un commento, Ambrosini ha inoltre aggiunto:
"Non è ancora stabilita la forma editoriale… possono anche essere tre albi separati a colori. Si tratta di tre episodi autoconclusivi dentro la continuità di un unico soggetto."
Non ci resta dunque che attendere il ritorno di una delle serie che hanno segnato positivamente il fumetto italiano recente.


Estratto dell'illustrazione di copertina realizzata da Ambrosini per Napoleone - Oltre i confini delle sfere stellate.

Link utili:
Intervista-lampo a Carlo Ambrosini

Nessun commento:

Posta un commento