martedì 3 maggio 2016

Dampyr a Budapest

L'edizione ungherese presentata al XII Festival internazionale del fumetto. Ospite Alessio Fortunato






Sin dal suo esordio, la serie dedicata ad Harlan Draka ha mostrato una vocazione tipicamente europea, anche in virtù delle bellissime ambientazioni scelte (tra le altre, diverse città italiane). Oltre ai viaggi sulla carta, la testata ideata da Mauro Boselli e Maurizio Colombo, come già avvenuto per altre serie Bonelli, è stata oggetto di traduzioni in diversi paesi tra i quali a breve si aggiungerà l'Ungheria.
A rimarcare il debutto di Dampyr in lingua ungherese, all'imminente Festival internazionale del fumetto di Budapest si terrà un incontro di presentazione del primo volume, che contiene due storie (La bambola veneziana e L'ospedale stregato, da noi recensite rispettivamente qui e qui) accomunate dai disegni di Alessio Fortunato, che parteciperà all'evento.
A seguire maggiori dettagli.

Comunicato stampa

Domenica 8 maggio, al XII Festival internazionale del fumetto di Budapest (Dürer kert, Ajtósi Dürer sor 19-21, 1146) partecipano gli autori che presentano i loro lavori in lingua ungherese.
Tra gli invitati di questa edizione, il disegnatore Alessio Fortunato per il lancio della serie Dampyr. Il volume 1 in uscita, comprende due storie da lui illustrate (La bambola veneziana e L'ospedale stregato).
Oltre alla session di dediche e disegni, ci sarà un incontro con il pubblico alle ore 14.30 (I disegni nel fumetto Dampyr).
Alessio poi sarà presente presso la prestigiosa sede dell'Istituto italiano di cultura il giorno 9 alle ore 18, per un dibattito sul fumetto italiano.
Una bozza del disegno realizzato da Alessio Fortunato per l'occasione.

Sito della manifestazione:
Programma completo:

Nessun commento:

Posta un commento