giovedì 14 aprile 2016

Radium: al via il crowdfunding per The Shadow Planet

Parte oggi la raccolta fondi per il fumetto retro sci-fi di Giovanni Barbieri, Gianluca Pagliarani e Alan D’Amico




Pronti per la retro-fantascienza?
Ve ne avevamo parlato qualche settimana fa (qui), ora finalmente è arrivato il momento di indossare le nostre tute spaziali e infilarci su uno shuttle che ci porterà dritti fino al nuovo obiettivo della premiata ditta aerospaziale Radium.
Oggi infatti partirà il crowdfunding per il quarto progetto, dopo Rim City, Quebrada - Seconda Caduta e Zeroi. Stiamo parlando di The Shadow Planet, opera di retro sci-fi dei Blasteroid Bros (al secolo: Giovanni Barbieri ai testi, Gianluca Pagliarani ai disegni e Alan D'Amico ai colori).
E voi, siete pronti per il lancio?

Comunicato stampa

Il 14 aprile Radium lancia il crowdfunding di The Shadow Planet su Indiegogo

Il nuovo fumetto retro Sci-Fi,scritto da Giovanni Barbieri, illustrato da Gianluca Pagliarani e colorato da Alan D’Amico

Navi e auto spaziali, ingombranti tute da astronauta, un pianeta inospitale che sotto le sue ombre cela segreti in grado di sconvolgere i più duri degli esploratori. Sono gli ingredienti di The Shadow Planet, l’avventura retro-fantascientifica che l’etichetta indipendente Radium lancerà martedì 14 aprile su Indiegogo per la sua quarta campagna di crowdfunding.

Dopo i successi ottenuti con il distopico RIM CITY, con le trame noir intrecciate dai muscolosi e spietati luchadores di Quebrada – Seconda Caduta e con il goffo eroismo degli ZEROI, Radium torna a coinvolgere i suoi lettori nel processo di realizzazione dell’opera firmata dai Blasteroid Bros, il gruppo di autori formato da James, Johnny e Junior Blasteroids, al secolo, rispettivamente:

·         Gianluca Pagliarani, fra i più apprezzati illustratori della serie Fantasy Dragonero (Sergio Bonelli) attualmente attivo anche in Francia per i tipi di Editions Soléil;

·         Giovanni Barbieri, editor degli scorsi progetti Radium, sceneggiatori di fumetti e serie televisive e docente di sceneggiatura presso la Scuola Internazionale di Comics;

·         Alan D’Amico, scultore di miniature (sono sue le maquette offerte come perk nella campagna di ZEROI), illustratore e colorista per giochi di ruolo, fumetti e serie televisive e docente di scultura presso la Scuola Internazionale di Comics.

Il team blasteroide si occuperà dell’illustrazione, della sceneggiatura e dei colori delle 80 pagine del nuovo albo, che presentano come uno “Star Trek con le sigarette, il sesso e le parolacce”.

Le ambientazioni e la trama fanno l’occhiolino ai primi esperimenti cinematografici del genere fantascientifico, che fra gli anni ’50 e ’60 ci hanno restituito pianeti remoti, popolati da mostruose creature dai movimenti meccanici, esploratori con tute in gomma e futuristici razzi incandescenti assemblati con bulloni appariscenti.

Anche per questa campagna Radium darà ai lettori la possibilità di contribuire attivamente alla realizzazione del fumetto. I perk, cioè le ricompense offerte a chi finanzierà il progetto sulla piattaforma di crowdfunding, partiranno come nelle scorse campagne dall’edizione digitale, per i contributi di 5€ e prevedono diverse edizioni cartacee, contenuti extra, possibilità di partecipare all’ideazione di personaggi,  e incontri con gli autori.

Anche in questa avventura il partner editoriale di Radium sarà Saldapress, che in caso di buon riuscita della campagna stamperà e diffonderà l’albo di The Shadow Planet e curerà le edizioni speciali per i founder che hanno contribuito nel periodo di raccolta.

La campagna durerà 60 giorni e sarà utile il coinvolgimento dei lettori già dalle prime ore: l’algoritmo di Indiegogo tende infatti a dare maggiore rilevanza all’interno della piattaforma ai progetti che raggiungono un ampio numero di sostenitori a ridosso del lancio.

È ancora tempo di farlo succedere. Indossate le tute e preparatevi al lancio!





Sito web Radium: www.progettoradium.it
Campagna Indiegogo:
igg.me/at/shadowplanet
Pagina Facebook Radium:
www.facebook.com/progettoradium
Pagina Facebook Blasteroid Bros:
www.facebook.com/blasteroidbros

Nessun commento:

Posta un commento