domenica 25 ottobre 2015

350 volte Dylan

La testata dedicata all'Indagatore dell'incubo raggiunge il traguardo del numero 350 e festeggia con una storia tutta a colori!

Carlo Ambrosini alla sceneggiatura e ai disegni, Giovanna Niro ai colori. Questo il team, insieme all'inossidabile Angelo Stano per la copertina, scelto per realizzare Lacrime di pietra, numero 350 di Dylan Dog. L'albo sarà interamente a colori (evento negli ultimi anni sempre meno d'eccezione, a dirla tutta) e sarà in edicola dal 29 ottobre, in concomitanza con l'inizio della manifestazione lucchese. Una storia che si preannuncia densa di significati, in cui l'ex-ispettore Bloch tornerà a far compagnia all'Indagatore dell'incubo.
Di seguito la presentazione dell'albo.


Comunicato stampa
Roma, ottobre 2015 - Sergio Bonelli Editore è lieta di annunciare che Dylan Dog, personaggio creato nel 1986 da Tiziano Sclavi, taglia un nuovo traguardo: il raggiungimento del numero 350: Lacrime di pietra, una storia dolente e visionaria scritta e disegnata da Carlo Ambrosini. Per festeggiare l’evento, l’albo, in edicola dal 29 ottobre, sarà interamente colorato da Giovanna Niro.
Mentre manca solo un anno al compimento del suo trentesimo compleanno, Dylan Dog arriva in edicola con una storia di fede e amore, intesi nella loro accezione più ampia. La fede e l’amore che uniscono e separano gli uomini. La fede e l’amore che ci fanno fare cose straordinarie come terribili. La fede e l’amore che tormenteranno l’ex-Ispettore Bloch, una figura quasi paterna per l’Indagatore dell’Incubo.
Dylan va a far visita a Bloch convalescente, in ospedale, dopo una brutta operazione… E, con sua sorpresa, l’Indagatore dell’Incubo trova l’ex-ispettore di Scotland Yard innamorato di Crispille, una bellissima ragazza portoghese cieca, conosciuta da poco… Ma perché le tracce della ragazza incrociano subito quelle di un malavitoso, a piede libero da pochi giorni? Quale mistero si nasconde nel suo passato? E quale rapporto ha con la Beata Crispille, una Santa a sua volta portoghese, la cui statua è collocata di fronte alla cappella dell’ospedale.
Lacrime di pietra è una storia scritta e disegnata da Carlo Ambrosini, uno degli autori più amati dai lettori di Dylan Dog, con i colori di Giovanna Niro e l’immancabile copertina di Angelo Stano, creatore grafico dell’Indagatore dell’Incubo.



Nessun commento:

Posta un commento