lunedì 28 settembre 2015

"Liberté, egalité, bande dessinnée"

Impressioni personali dal XX Festival del fumetto di Darnétal, in Normandia



La scelta più audace che ho fatto negli ultimi tempi?
Infischiarmene del lavoro, che mi sommerge anche in questa domenica, e infilarmi sul primo bus diretto al XX festival del fumetto di Darnétal, ridente sobborgo ai piedi di RouenNormandia.




Lungo il percorso che precede il padiglione principale, siamo accolti nella galleria degli atelier interattivi nei quali il visitatore, di qualunque età egli sia, può dar prova delle proprie doti creative: dal “disegniamo le faccine con i timbri” all'utilizzo della tavoletta grafica per i più intrepidi... Personalmente mi piace vincere facile, quindi opto per la tipografia.
 
Tipografia: scegli il negativo, ci passi sopra l'inchiostro con il rullo e ci metti sopra la carta e...
zack! Di sopra con un altro rullo!

Tipografiche dediche audaci!

Tra un gruppo di disegno amatoriale e un bancone di torte caserecce c'è spazio anche per artigiani del 3D e artisti degli effetti speciali: il Phoenix Effect Studio espone una piccola parte delle sue opere raccontando al pubblico quanto lavoro, ricerca e creatività (è il caso di dirlo) si celano dietro una maschera aliena o una cicatrice zombesca...
 


 
Finalmente giunti nel padiglione principale inizia la vera ricerca: quali titoli abbatteranno a colpi d'ascia il mio stipendio? E lì è il panico. C'è tanta, troppa roba... Per un profano, qual sono, la prima sensazione, di fronte a decine e decine di cassette piene di albi di tutti i tipi, è lo smarrimento... Stai calmo: è solo il primo stand. E più avanzo, più vacillo, assalito da dubbi esistenziali: fantasy o storico? Qualcosa di impegnativo o di divertente? Una saga nuova o una già ben consolidata? Disegno artistico o semplice e diretto? Episodi autoconclusivi o puoi osare di più? [Giuppo! Oh Giuppo, mio Virgilio in questa selva sconfinata, dove sei quando serve?]
Beh, intanto faccio un respiro profondo e prendo tempo scattando qualche foto...

Autori all'opera

C'era anche l'antiquariato...

Casse su casse di fumetti...


Casse su casse di fumetti... - parte 2

Credo sia il capo di un gruppo di disegno che opera su Rouen

Dediche autori: ce n'erano un casino che ti facevano dei disegnoni assurdi sulla prima pagina!

Padiglione principale

Quadri



Un dettaglio, tanto per gradire...

 
Ivanhoe: non solo mazzate medievali (una pagina a casaccio!)
 

Questo mi sto mangiando le mani per non averlo comprato...
 
Questo non si può non possederlo...

 

Simpatico, ben disegnato e non troppo impegnativo... Credo che lo comprerò!


Sembra tosto quindi... Sì, comprerò anche questo!
 

Triskell: una pagina a casaccio!
 
Au bord de l'eau: uno di quelli che mi hanno colpito di più!
 

Au bord de l'eau: uno di quelli che mi hanno colpito di più! - vignetta
 
Au bord de l'eau: uno di quelli che mi hanno colpito di più! - paginona
 
L'elenco degli autori presenti
 
Lasciare il proprio segno sulla tela del XX festival ...


Una parte del bottino

 
È proprio vero:
“Il settimo giorno Dio si riposò, ma non aveva niente da leggere, quindi creò i fumetti.”
Rat-Man



Saluti Audaci.
 
Andrea Fiordaliso

Nessun commento:

Posta un commento