mercoledì 17 dicembre 2014

15 fumetti da regalare a Natale 2014


In pieno clima natalizio, ecco i nostri consigli per i regali fumettistici più straordinari. Quindici fumetti, per tutte le tasche e per tutti i gusti, ben differenziati in base alle persone a cui vorrete donarli.
Forza, è quasi Natale!


Per l'amico che non legge più Dylan Dog da anni:
Cronache dal pianeta dei morti 
(Bao Publishing, testi di Alessandro Bilotta, disegni di Carmine Di Giandomenico, Paolo Martinello e Daniela Vetro).
Semplicemente, la sequenza di storie dell'Old Boy più interessante pubblicata negli ultimi anni, partorita dall'eccellente penna di Alessandro Bilotta.



Per la zia che al mare si diverte a fare i cruciverba:
Fun 
(Coconino Press/Fandango, testi e disegni di Paolo Bacilieri).
Paolo Bacilieri. 'Nuff said.



Per il nipote che leggeva Topolino da piccolo:
Topolino Platinum Edition 
(Disney/Panini Comics, testi di Casty, disegni di Casty e AA.VV.).
Anni fa fu proposta in Topolino Gold una selezione di storie da collezionare e regalare a Natale. Ora, per l'edizione Platinum ci si concentra sugli episodi del Topo realizzati negli ultimi anni da uno dei migliori autori della scuderia Disney: Casty!



 
Per chi ama l'avventura, l'esplorazione, i documentari National Geographic (e le storie grandiose):
Adam Wild 
(Sergio Bonelli Editore, testi di Gianfranco Manfredi, disegni di AA.VV.)
[serie in corso, 3 numeri usciti finora].
Avevamo quasi già dimenticato quali grandiosi affreschi fosse capace di realizzare Gianfranco Manfredi. Sono bastati tre episodi di Adam Wild (da noi recensito qui e qui) a ricordarcelo!




 
Per il nonno convinto che a una certa età la massima aspirazione sia stare in pantofole:
From Here To Eternity 
(Mammaiuto, testi e disegni di Francesco Guarnaccia).
Col titolo ispirato a un live dei Clash, Guarnaccia realizza quest'opera di una bellezza disarmante, incentrata su un gruppo punk, i Punk Arrè, con un frontman...di ottant'anni! Pubblicata inizialmente a puntate sul sito mammaiuto.it, ne è stata realizzata una versione cartacea autoprodotta.




Per l'amico a cui piace fare i fumetti degli altri, a cui piacciono i team-up e i crossover:
A panda piace...Fare i fumetti degli altri (e viceversa) 

(Panini Comics, testi e disegni di Giacomo "Keison" Bevilacqua con la partecipazione di Gipi, Silver, Zerocalcare, Roberto Recchioni e tanti altri).
Non solo a quel furbone di Bevilacqua piace fare i fumetti degli altri (tra cui Rat-Man). Ma agli altri piace disegnare Panda... E riuscire a sfoggiare una prefazione di Leo Ortolani e una illustrazione di Gipi all'interno di un volume merita rispetto a prescindere!




 
Per chiunque creda che i film Marvel siano molto più importanti dei fumetti:
75 anni di Marvel 
(Ed. Taschen/Logos, scritto da Roy Thomas).
Saggio enciclopedico sulla storia del fumetto Marvel, realizzato dall'importante fumettista statunitense Roy Thomas, autore di storie degli Avengers, Thor, Conan e X-Men.


 
Per l'amico che arriva sempre in ritardo alla partita di calcetto:
OraMai  
(testi e disegni di Tuono Pettinato).
Tuono Pettinato si reca (insieme ad altri fumettisti) al CERN di Ginevra. Ne vien fuori questo "fumettino" (in realtà tutt'altro che "ino") con "quisquilie a fumetti sulla natura del tempo": una serie di riflessioni sul concetto del tempo, miscelando teorie di fisici e filosofi alla tagliente ironia tipica di TP. E, ancora una volta, non si può resistere!


 
Per l'amico ateo e irriverente:
Gesù  
(Ed. Made in Kina, di Stefano Antonucci e Daniele Fabbri)
[serie in corso, 3 volumi usciti finora].
"Blasfemia, pornografia e cattivo gusto". E copertine ispirate ai film di Quentin Tarantino. Vietato agli animi sensibili.



Per il tuo insegnante di Filosofia del liceo:
Blast 
(Coconino Press/Fandango, scritto e disegnato da Manu Larcenet)
[serie in corso, 2 volumi usciti finora]. 
L’avevamo definito (qui) “il capolavoro esistenzialista di Larcenet”. E non ci rimangiamo la parola. Uno dei pochi fumetti capaci di ipnotizzarti e non lasciarti andar via.
(perché poi uno debba regalare un fumettone del genere al proprio prof. di Filosofia, magari dopo anni che non lo vede, piuttosto che tenerselo per sè, è un mistero audace...)





Per chi soffre o si prende cura di una persona malata:
La vita inattesa
(Rizzoli /Lizard, sceneggiatura di Micol Beltramini, Alessandro Ferrari e Tito Faraci e disegni diPaolo Bacilieri, Massimo Carnevale, Laura Scarpa, Thomas Campi, Vincenzo Filosa, Marco Corona, Giuseppe Palumbo, Tuono Pettinato, Silvia Ziche e Nate Powell).

Un’antologia di dieci storie che narrano testimonianze di persone alle prese con la malattia e di coloro che se ne prendono cura, ad opera di grandi fumettisti (di cui uno americano). Il volume è parte della Campagna "Viverla Tutta", promossa con il sostegno di Pfizer, nata con l’intento di parlare della malattia in modo diverso.




 
Per l'amica vegetariana:
Chew
(Bao Publishing, testi di John Layman, disegni di Rob Guillory)
[serie in corso, 8 volumi usciti finora]
La serie Chew è ambientata in un mondo dove la carne di pollo è diventata fuorilegge dopo una violenta influenza aviaria che ha decimato la popolazione mondiale. Il protagonista della storia è Tony Chu ed è un cibopatico, ovvero un tipo grado di ricavare sensazioni psichiche da tutto ciò che ingerisce. Ironia, follia e cibopatia allo stesso tempo.





 

Per la cugina appassionata di fantasy:
Saga 
(Bao Publishing, testi di Brian K. Vaughan, disegni di Fiona Staples)
[serie in corso, 8 volumi usciti finora].
Insomma, una delle idee fumettistiche più coinvolgenti ed azzeccate degli ultimi anni (come avevamo detto parlando di Brian K. Vaughan qui).



 

Per gli amanti della fantascienza stellare (rinvigoriti da Interstellar e dal trailer del nuovo Star Wars):
Hammer
(Mondadori Comics, Testi di Riccardo Borsoni, Stefano Vietti ed altri, disegni di Giancarlo Olivares, Mario “Majo” Rossi, Gigi Simeoni ed altri)
[serie di 13 volumi, 5 numeri usciti finora].
Anno 850 dell’Era Spaziale, sul finire del Terzo Millennio, secondo l’antico calendario cristiano. Helena, Swan e John sono in fuga sull’astrocargo Hammer. Tra cyberpunk, fantascienza, hacker e prigioni stellari, un prodotto ancora fresco e validissimo, ripresentato da Mondadori in una confezione impeccabile, con copertine inedite ed extra.




Per tutti quelli che sanno ancora emozionarsi:
"Canto di Natale" - Ken Parker  
(ed. Spazio Corto Maltese, testi di Giancarlo Berardi, disegni di Ivo Milazzo)
Dodici splendide tavole acquerellate a colori in cui la saga di Lungo Fucile riprende dopo quindici anni. "Un oggetto prezioso al di là del prezzo di vendita" secondo lo stesso Giancarlo Berardi: uno degli Audaci ce l'ha e lo custodisce come una delle cose più care e preziose mai esistite!



Nessun commento:

Posta un commento