mercoledì 5 ottobre 2016

Quasi signorina di Cristina Portolano al Lanteri

Presentazione del fumetto edito da Topipittori












Quasi signorina di Cristina Portolano, edito da Topipittori, è una graphic novel autobiografica ambientata nella Napoli degli anni Ottanta, "fra camorra, terremoti e incidenti in centrali nucleari". Un racconto sulla crescita, che recentemente è valso all'autrice la nomination come Miglior fumetto per bambini/ragazzi al Premio Carlo Boscarato del Treviso Comic Book Festival (da notare che la stessa autrice aveva già vinto il Premio Boscarato come Autore Rivelazione al TCBF per Ten steps in the city nel 2014).
Venerdì 7 ottobre presso il Cinema Caffé Lanteri di Pisa si parlerà di Quasi signorina con l'autrice nel secondo appuntamento della rassegna Fumetti
&PopCorn, moderato da Valerio Stivé, e sarà ancora possibile apprezzare la mostra Tumulto con le tavole originali tratte dall’omonimo libro a fumetti di Alice Milani e Silvia Rocchi edito da Eris Edizioni.

Comunicato stampa

Cinema Caffè Lanteri
presenta
“Quasi signorina”
di Cristina Portolano
Venerdì 7 ottobre
Ore 20 incontro con l’autrice in Redrum

Venerdì 7 ottobre il Cinema Caffè Lanteri di Pisa è lieto di ospitare, per il secondo appuntamento della serie Fumetti&PopCorn, la giovane autrice napoletana e bolognese d’adozione Cristina Portolano ed il suo ultimo libro a fumetti “Quasi signorina” edito da Topipittori.
Dalle ore 20 l’autrice, in dialogo con Valerio Stivè, ci racconterà di come a Napoli, sua città natale, alla fine degli anni Ottanta, fra camorra, terremoti e incidenti in centrali nucleari, la vita sembri piuttosto complicata e di come però ci sia una soluzione a tutto questo se si è vispe e creative. Leggere gli adorati fumetti, disegnare, imparare l’autodifesa da tuo fratello grande, chiacchierare dei tuoi guai con Diego Armando Maradona e scrivere e ricevere lettere dalla Barbie, sono per esempio cose utilissime per crescere con un’idea personale del mondo e imparare a dire di no ai vestitini che pungono, alle ingiustizie, alle ipocrisie degli adulti, alle idee stupide sulle bambine, come quella che se sei femmina sei una bella bambolina nata per soffrire. Quasi signorina è un libro per imparare a crescere, esercitarsi nell’osservazione delle persone e delle relazioni facendo la conoscenza contemporaneamente di alcuni aspetti segreti e misteriosi di Napoli.

Sarà ancora possibile vedere la mostra “Tumulto”con le tavole originali tratte dall’omonimo libro a fumetti di Alice Milani e Silvia Rocchi edito da Eris edizioni.

La serata si terrà col valido supporto di Radiocicletta media partner dell’evento.

Cristina Portolano nasce a Napoli nel 1986. Dopo il liceo artistico, studia a Bologna all'Accademia di Belle Arti. Dopo l'Erasmus a Parigi, all' École nationale Supérieure des Arts Décoratif, si appassiona alla grafica d'arte e all'incisione. Oggi, disegna storie a fumetti, è illustratrice, insegna educazione artistica alle scuole medie e tiene laboratori di disegno e arte murale. Ha pubblicato su Internazionale, Lo straniero, Hamelin, Illywords, Napoli Monitor, e per collettivi di autoproduzione come Ernest virgola, Delebile, Teiera, Squame. Ha vinto diversi premi ed esposto in Italia e all'estero in mostre personali e collettive. Vive e lavora a Bologna.


Cinema Caffè Lanteri
Via San Michele degli Scalzi 46, Pisa

Nessun commento:

Posta un commento