martedì 4 ottobre 2016

BORDA!Fest - Produzioni Sotterranee 2016

L'altro festival del fumetto di Lucca

















Uscire dai sotterranei. Da qualche anno questo tema caratterizza l' "altro" festival del fumetto lucchese, il BORDA!Fest, festival del fumetto e delle Produzioni visive, musicali e letterarie Sotterranee. Quest'anno l'evento dedicato all'underground si terrà dal 28 al 31 ottobre presso le gallerie sotterranee del baluardo di Santa Croce. Per la terza edizione  di questa rassegna, completamente autofinanziata, gli organizzatori hanno proposto un crowdfunding per riuscire a coprire parte delle spese con il sostegno di chi ne vuol supportare l'impegno culturale e sociale.
Ne abbiamo parlato con gli organizzatori, che ci presentano la nuova edizione e le sue tematiche, con il ricco programma (ancora in progress) delle presentazioni previste.

Ecco il comunicato stampa scritto dagli organizzatori del festival.

"S(T)IAMO ATTACCATI! La nostra è senza dubbio un’epoca ben strana, fatta di contraddizioni, crudeltà accette e ben integrate nei meccanismi del nostro quotidiano, spinte cinetiche in direzioni opposte e contrarie. Uno degli aspetti più controversi, soprattutto perché è un ambito nel quale più si fanno sentire le influenze della rivoluzione tecnologica (digitale?) in corso, è quello legato alla socialità, al contatto tra le persone. Se da un lato le nuove web-piattaforme ci tengono costantemente collegati gli uni con gli altri, e le possibilità di relazionarsi con il prossimo sembrano pressoché infinite per modi, forme e convenienze, dall’altro lato si assiste alla più brutale violenza nei confronti di ogni aggregazione umana. Un esempio? Semplice: basti pensare a quello che ha rappresentato il 2015/2016 per gli spazi di aggregazione e comunità come quelli che noi viviamo tutti i giorni, le comunità autonome dove, da sempre, il Popolo delle Produzioni Sotterranee vive e cresce. Un anno fatto di sgomberi di ogni tipo di spazio sociale, abitativo, politico, culturale, politiche della repressione e politiche della disgregazione. Dai centri sociali autogestiti alle occupazioni di famiglie in emergenza abitativa, passando da semplici e legali locali controculturali. Si tratta di azioni giustificate, rese innocenti se non necessarie da una lenta e ben congegnate “costruzione di un nemico”, meccanismo atto ad allontanare la percezione comune di essere vittime di queste politiche. Ciò che non può essere assorbito dagli spazi e i tempi del Capitale, ciò che è impossibile normalizzare, sfruttare e monetizzare viene attaccato. In nome dell'ordine e della pace sociale, si ricerca la mercificazione di tutto, si riduce o azzera così il valore culturale. La “lotta al degrado” delle città e capoluoghi, la "malamovida” dei centri universitari, sono tutte espressioni coniate e sapientemente utilizzate nell’ottica della costruzione di “un altro” esterno al cittadino comune, che può essere attaccato, allontanato e/o ghettizzato. Silenziosamente ognuno di noi viene isolato, nell’epoca dell'iperconnessione globale; la stessa epoca, ahimè, dove più di tutte si soffre di solitudine. Eppure, come sempre nella storia dell’uomo ad ogni spinta ne corrisponde una diversa in direzione contraria, un contraccolpo latente spesso anche inconscio, del tutto spontaneo. Ecco quindi che dalle ceneri, silenziose si formano nuove comunità, magari basate su parametri diversi da quelli per le quali si era abituati a riconoscerle ed etichettarle... e proprio per questo imprevedibili e inarrestabili. Noi quest’anno abbiamo voluto riflettere su questo; non tanto sulla repressione e la disgregazione portata dagli attacchi quindi, ma sull’aggregazione spontanea e irrefrenabile che da questi attacchi scaturisce. Dove ci sono tanti singoli isolati, c’è una comunità che freme di aggregarsi. Il parallelo con l’immaginario dei subterraneans, cioè le creature che impersonano le Produzioni Sotterranee, create dagli abitanti del Mondo di Sotto in emersione, è stato facile data la situazione che viviamo oggi nel mondo del fumetto e dell’illustrazione indipendente: un mondo in pieno fermento, fatto di persone, proposte, idee in subbuglio; un mondo di legame di amicizia sempre più forte, collaborazioni, progetti, avventure che poi vanno aldilà del fumetto stesso. Un mondo animato da una rete di festival autonomi e indipendenti sempre più fitta e attiva. Poco importa se alcuni di questi vengono attaccati - lo sgombero dell'Occupazione di Via Toselli di Firenze, che ospitava Inchiostri Ribelli ne è un esempio - perché molti di più sono le nuove situazioni che nascono, e le nuove feste a cui partecipare, dalla prima edizione di AFA - Autoproduzioni Fichissime Andergound di Milano, agli innumerevoli micro-festival che animano ogni città attraverso centri sociali, associazioni culturali, collettivi politici e reti universitarie. Tramite la zona franca del fumetto si riscoprono vecchie amicizie, si spolverano vecchi legami, e si mettono da parte quelle divisioni e fazioni presenti anche nella controcultura del nostro Paese. In un contesto così esaltante, quale quello del fumetto Sotterraneo è oggi, non ci sentivamo di inventare troppo, di discostarci dalla realtà."



A seguire il programma degli eventi (in costante aggiornamento):


Tutti i giorni, dalle ore 10:30 alle 20:00 mostra mercato delle Produzioni Sotterranee presso le gallerie del Baluardo Santa Croce a Lucca. Ogni giorno dibattiti con collettivi e autori, presentazioni di fumetti e libri, proiezioni, live painting.
L'entrata, come la possibilità di esporre, è gratuita.
Tutte le sere, al Foro Boario in via per Camaiore 169 (a pochi minuti a piedi fuori dalle mura) si svolgeranno i concerti del BORDA!Fest.

Venerdì 28

Baluardo Santa Croce
Ore 10:30 - Apertura della mostra mercato delle Produzioni Sotterranee
Ore 16:00 - A seguire - live painting "S(t)iamo Attaccati!" di DissensoCognitivo
Ore 18:00 -
Serata in Foro Boario - via per Camaiore 169
SOUNDS OF SUBTERRANEANS PT.1
THIS IS NOT A GRRRZ PARTY!
BORDA!Fest + GRRRZ Comic Art Books + This Is Not A Love Song

w/ Pop X
Superinternet
+ fumettisti all star dj set


Sabato 29

Baluardo Santa Croce
Ore 10:30 - Apertura della mostra mercato delle Produzioni Sotterranee
Ore 16:00 -
 Presentazione di Itero Perpetuo di Adam Tempesta

Er Baghetta e Virginia Tonfoni del Combat Comics presentano il fumetto edito da Eris Edizioni con l'autore:

"Un uomo, un astronauta, disperso nelle profondità infinite dello spazio, vuole solo tornare a casa. Ma dov’è? Qual è il suo mondo? Sembra non ricordare nulla, l’unica consapevolezza è che ha una casa, e ovunque questa sia, lì c’è anche la sua famiglia che lo aspetta. Quindi non può che mettersi in viaggio, nel tentativo di tornare da chi lo ama."


Ore 18:00 - Martoz presenta Crisma
Presentazione della rivista annuale a fumetti Crisma, finanziata dal centro sociale La Torre 
e interamente autoprodotta a Roma. Sarà presente Martoz del Lab. Aquattro, studio creativo curatore della rivista.


A seguire - live painting "S(t)iamo Attaccati!" di Adam Tempesta

Ore 19:00 - Tab_ularasa in concerto
tab_ularasa è un vero soldato del DIY, come sa chiunque abbia frequentato la scena garage-punk di questo paese e ha messo le mani nei gruppi più strani, oscuri in giro negli ultimi anni per lo stivale: Duodenum, Trio Banana, Ultra Twist, Trans Upper Egypt, Centauri, thee Dements. Questo è il suo progetto solista in italiano.


La sera: in Foro Boario - via per Camaiore 169
SOUNDS OF SUBTERRANEANS PT.2
Inizio ore xx:xx
FUZZ ORCHESTRA
Lleroy
NIDO DI VESPE
Cruel Experience


Domenica 30

Baluardo Santa Croce
Ore 10:30 - Apertura della mostra mercato delle Produzioni Sotterranee
Ore 16:00 -Il Crack fumetti dirompenti presenta La Rabbia

Una batteria di nuovi autori, con Zerocalcare apripista, irrompe nella scena letteraria, e disegna l’autoritratto di una generazione cinica, tenera, autoironica. 
Undici teste piene di talento usano immagini e parole per vivisezionare il reale raccontarcelo in otto dense storie a fumetti. Tra ferocia e poesia, tra impotenza e rifiuto, tra commedia e disincanto.




Con tutti gli autori presenti:
Bambi Kramer
Filosa
Noce 
Hurricane Ivan 
Nomisake
Trapani
Ratigher
Sonno
Tso
Primosig 
(Z)ZeroCalcare


Ore 18:00 - Revolushow di Alex Caligaris
ELIA presenta Revolushow con l'autore
"Revolushow, tra colpi di scena, violenza e un fiume di hashtag, è una diretta televisiva senza interruzioni, con personaggi assurdi, battute demenziali e il peggio che il mondo distopico della City abbia mai partorito.
Acido, grottesco e dissacrante, il nuovo graphic novel di Alessandro Caligaris, questa volta affiancato dalla penna di Antonio L. Falbo, è un’esplosione di cattiveria."




A seguire - live painting "S(t)iamo Attaccati!" di Alex Caligaris e Elia Buffa

La sera ci spostiamo in Foro Boario - via per Camaiore 169
SOUNDS OF SUBTERRANEANS PT.3
Inizio ore xx:xx
Internazionale Trash Ribelle special guest: Casa Degli Specchi
Dead End
You and Me and the Coffin


Lunedì 31

Baluardo Santa Croce
Ore 10:30 - Apertura della mostra mercato delle Produzioni Sotterranee
Ore 16:00 - Presentazione del fumetto "Prossima fermata. Una storia per Renato" di ZeroCalcare e ERRE PUSH con Stefania e Dario, la mamma e il fratello di Renato Biagetti

Sono infatti passati 10 anni da quando, nel 2006 a Focene, estrema periferia di Roma, Renato viene ucciso da due giovani neofascisti. Solo perché riconosciuto come diverso: “una zecca” estranea a quel quartiere.
Prossima fermata. Una storia per Renato, di Zerocalcare e ERRE PUSH è un viaggio a fumetti, che va a ritroso nel tempo, lungo questi dieci anni. Per parlare di Renato, di chi non ha mai smesso di raccontare la sua storia e di incrociarne tante altre, perché chi non dimentica continua a lottare.




Ore 18:00 -

La sera: in Foro Boario - via per Camaiore 169
SOUNDS OF SUBTERRANEANS PT.4
Murubutu & La Kattiveria crew
Il Cono d'Ombra - Cronofillers
Dogana Crew


Link utili:
- Il progetto di crowdfunding: it.ulule.com/bordafest/

Nessun commento:

Posta un commento