martedì 13 settembre 2016

Gallery: Gigi Cavenago

Una raccolta di illustrazioni del talentuoso disegnatore di Mater Dolorosa

Gigi Cavenago è sicuramente uno dei fumettisti italiani più interessanti della sua generazione. Avevamo iniziato a intuirlo osservando i suoi lavori iniziali su testate come Jonathan Steele, Dr. Voodoo e Cassidy, ma è stato durante la prima stagione di Orfani che il suo talento ha avuto modo di esprimersi in maniera compiuta (tanto da meritarsi il nostro Premio Audace come miglior disegnatore italiano nel 2014). Oggi, dopo averci ammaliato con le copertine del Maxi Dylan Dog Old Boy (una più incredibile dell'altra) e dei volumi Bao di Orfani: Ringo (nelle edizioni variant), torna a fine settembre con Mater Dolorosa, albo a colori di Dylan Dog. Una storia, scritta da Roberto Recchioni, che abbiamo letto in anteprima (e ve ne parleremo ampiamente): possiamo assicurarvi che c'è un motivo se il buon Gigi è il primo disegnatore in assoluto a esordire sulla serie regolare dell'Indagatore dell'incubo direttamente con un albo celebrativo (compito in precedenza riservato ad artisti storici quali Angelo Stano e Bruno Brindisi).
Insomma, descrivere la rapida e straordinaria evoluzione artistica di Gigi Cavenago è a dir poco difficoltoso, utilizzando unicamente le parole. Ci proviamo invece con un'ampia gallery delle sue illustrazioni, che meriterebbero una collocazione in un museo ma che per il momento si "ridimensioneranno" per essere esibite sulle pareti del nostro blog. Guardare per credere.

Orfani









Dylan Dog




















Cassidy




Illustrazioni varie









Gigi Cavenago

Classe 1982, dopo la maturità scientifica frequenta per due anni la Scuola del Fumetto di Milano ed un corso di grafica pubblicitaria all’istituto di arti grafiche Rizzoli. Nel 2005 esordisce sul n.1 della rivista Strike e si aggiunge allo staff della nuova serie di Jonathan Steele (di Federico Memola) per la Star Comics. Assieme a Giovanni Gualdoni, crea la miniserie Dr. Voodoo per la Free Books. Il 2008 segna l’ingresso nella scuderia Bonelli. Entra a far parte dello staff di Cassidy, la miniserie creata da Pasquale Ruju di cui disegna il n.6 e 11. In seguito è la volta della prima miniserie Bonelli interamente a colori: Orfani, di Roberto Recchioni e Emiliano Mammucari, per la quale disegna il n.3, e metà dei numeri 4, 9 e 11. Agli inizi del 2014 gli viene dato l’incarico di copertinista per la serie quadrimestrale Maxi Dylan Dog Old Boy. Attualmente alterna il suo lavoro tra Orfani e Dylan Dog.

Nessun commento:

Posta un commento