martedì 19 luglio 2016

Preview: Battaglia - Il Pio Padre

L'estate a fumetti si tinge di nero



Proprio quando in tanti pensavano di essersene liberati, il vampiro siciliano Pietro Battaglia torna a manipolare i momenti più oscuri della storia italiana, giungendo stavolta a San Giovanni Rotondo. S'intitola Il Pio Padre la storia scritta da Giulio Antonio Gualtieri e disegnata da Valerio Nizi, in edicola dal 31 luglio (in edizione regular con copertina di Leomacs) e in fumetteria dal 4 agosto (nella versione variant con copertina di Roberto Recchioni).
Ecco un'anteprima con la presentazione dell'albo, tre tavole inedite e le due copertine.



L'estate a fumetti si tinge di nero: il vampiro Battaglia incontra il Pio Padre

Roma, luglio 2016 – L’estate si tinge di nero con una nuova storia di Pietro Battaglia, personaggio a fumetti creato da Roberto Recchioni (Dylan Dog, Orfani) e Leomacs (Tex). Il vampiro siciliano assassino e nemico di tutti, che attraversa e manipola i momenti più oscuri della storia italiana, arriva questa volta a San Giovanni Rotondo. Il Pio Padre, storia scritta da Giulio Antonio Gualtieri per i disegni di Valerio Nizi, sarà in edicola dal 31 luglio in edizione regular con copertina di Leomacs, ma sbarcherà anche in fumetteria (dal 4 agosto) nella versione variant con copertina di Roberto Recchioni.

Dopo aver passato la battaglia di Caporetto, essersi scontrato con la famiglia del Duce, con il Divo, con la camorra e dopo essere stato coinvolto nella strage di Ustica, il vampiro Battaglia deve vedersela con un frate di Pietralcina.
1968. La società italiana entra nella modernità, il senso del sacro perde sempre di più la sua forza. Ma non a San Giovanni Rotondo, dove ogni giorno si recano centinaia di pellegrini, sperando di incontrare il frate più famoso del novecento: l'altro Cristo, il PIO PADRE. Il Santo ha dedicato tutta la sua vita alla lotta contro il male, e ora ha un nuovo nemico da sconfiggere...
Solleviamo il nostro cuore in alto, a Dio. Lui ci darà la forza... per schiacciare il male! Questa mia preghiera è dedicata a te, Pietro Battaglia!



2 commenti:

  1. Immagini e testi blasfemi. Come è stato possibile concepire una cosa simile che, secondo noi, è una offesa a Padre Pio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile lettore, dato che etichetta come "blasfemi" immagini e testi, lei ha avuto già il piacere di leggerli? Oppure, visto che escono in edicola solo tra qualche giorno, tale giudizio è basato unicamente sulla copertina e sulle tre tavole qui pubblicate?

      Elimina