giovedì 28 aprile 2016

Una giornata con Giancarlo Berardi

Sabato 30 aprile ad Alessandria due incontri con l'ideatore di Ken Parker e Julia e inaugurazione di una mostra dedicata a Julia









Giancarlo Berardi è un autore che, da Ken Parker a Julia, ha attraversato e segnato il fumetto italiano. Come se non bastasse, è uno di quegli autori che, una volta incontrati dal vivo, difficilmente si dimentica. La stessa umanità che traspare dalle storie che sceneggia la si ritrova, intatta, stringendogli la mano. 
Ecco perché vi invitiamo caldamente a seguire gli incontri che si terranno sabato 30 maggio ad Alessandria, prima in un Liceo (l'ISS Saluzzo - Plana), poi presso una Libreria Mondadori, con annessa inaugurazione di una mostra di tavole a fumetti tratte dalla storia (La superba, Julia #197) in cui Julia si reca a Genova, città natia dell'autore. E chissà che in uno di questi incontri non vi capiti di incontrare anche uno degli Audaci...

Comunicato stampa


Sabato 30 aprile
ISS Saluzzo - Plana, Libreria Mondadori di Alessandria e Festival Alecomics
presentano
Una giornata con Giancarlo Berardi
h. 11.00-13.00 c/o Aula Magna del Liceo Plana, Piazza Matteotti, 29
Quattro chiacchiere con Giancarlo Berardi e…Julia Kendall

h. 16.30 c/o Libreria Mondadori, Via Trotti, 58
Incontro con Giancarlo Berardi e inaugurazione della mostra di tavole a fumetti ‘Julia: Genova per noi’

Lo sceneggiatore genovese, autentico ‘maestro’ del fumetto italiano, creatore, fra gli altri, del celebre personaggio di Ken Parker, trascorrerà un’intera giornata ad Alessandria. In mattinata Berardi incontrerà, presso l’aula magna dell’Istituto Plana, studenti e insegnanti del Saluzzo/Plana per parlare con loro del suo personaggio più recente, la criminologa Julia Kendall, protagonista del fumetto poliziesco dalle venature noir Julia - Le avventure di una criminologa, mensile edito da ‘Bonelli’ dal 1998 e che recentemente ha varcato la soglia del duecentesimo numero. Nel pomeriggio, Berardi incontrerà nuovamente il pubblico e presenzierà, presso la libreria Mondadori di Via Trotti, 58, all’inaugurazione di una mostra di tavole a fumetti tratte dal numero di Julia che l’autore ha dedicato alla ‘sua’ Genova.

L’incontro rappresenta il secondo appuntamento che l’IIS Saluzzo-Plana dedica a una forma espressiva ed artistica che sempre più credito e successo sta guadagnando anche presso il pubblico più giovane.
Il successivo appuntamento sarà con la fumettista catanese (ma alessandrina d’adozione) Paola Cannatella, che condurrà un workshop sul fumetto per gli studenti del Saluzzo-Plana.
Gli incontri sono il frutto della collaborazione fra l’Istituto Saluzzo-Plana, la libreria Mondadori di Alessandria e il Festival Alecomics di Alessandria e si aggiungono alla creazione di un concorso per i giovani autori di fumetti dell’Istituto alessandrino (il Saluzzo Plana Comics Contest), il cui bando è consultabile sul sito www.alecomics.it.

Giancarlo Berardi, autoritratto.
Giancarlo Berardi, nato a Genova il 15 novembre 1949, debutta nel fumetto collaborando, tra l'altro, alle serie di "Tarzan", "Silvestro" e "Diabolik". Dopo la laurea, si dedica completamente ai comics e realizza testi per "Il Piccolo Ranger", e le storie "Terra maledetta" e "Wyatt Doyle", pubblicate sulla "Collana Rodeo". "Tiki", la sua prima serie in tandem con il disegnatore Ivo Milazzo, è del 1976, seguita, nel 1977, da Ken Parker, il suo personaggio di maggior successo, esportato in tredici Paesi nel mondo. Dello stesso anno è "Welcome to Springville", a cui partecipa anche il disegnatore Renzo Calegari. Seguono poi "L'Uomo delle Filippine" e il detective Marvin. Nel 1986 sceneggia alcuni episodi di "Sherlock Holmes", illustrati da Giorgio Trevisan. Quindi scrive "Oklahoma!", una storia fuori-serie di Tex, un episodio di Nick Raider (il numero 18: "Mosaico per un delitto") e i racconti brevi raccolti in "Fantasticheria" e "Luci e ombre". Dopo aver dato l'avvio a "Tom's Bar" e a "Giuli Bai & Co.", nel 1989, è tra i fondatori della Parker Editore che, oltre a ristampare i vecchi episodi del personaggio, ne produce di nuovi per "Ken Parker Magazine". La stessa formula viene continuata dalla Sergio Bonelli Editore fino al 1996; dopodiché la serie torna al formato «bonelliano», con cadenza semestrale, e chiude nel gennaio 1998. Dall'ottobre dello stesso anno, Berardi è autore e curatore di Julia, un nuovo mensile della Sergio Bonelli Editore. Tra i numerosissimi riconoscimenti assegnatigli, ricordiamo il Premio Oesterheld, il Premio Internacional Barcelona de Comics, l'Haxtur e lo Yellow Kid.

Nessun commento:

Posta un commento