lunedì 15 febbraio 2016

Martin Mystère: anteprima delle nuove avventure a colori

Pubblicata oggi sul sito SBE una corposa anteprima dell'atteso remake/prequel/reboot del Detective dell'impossibile








Nel contesto delle anteprime sul 2016 bonelliano pubblicate sul sito ufficiale della casa editrice milanese, oggi sono state divulgate nuove tavole della serie inedita a colori di Martin Mystère attesa per fine 2016.
"Non si tratta di un “prequel”, né di un “ultimate” – ovvero una riscrittura semplificata per un pubblico giovanile – e neppure un “remake” o un “reboot” – cioè una completa ricostruzione di un personaggio e del suo mondo –, ma al tempo stesso è un po’ tutte queste cose" aveva affermato Alfredo Castelli qualche mese fa
. Ora scopriamo che si tratterà di una rivisitazione dei mitici "Mysteri italiani".


Ecco quanto ha aggiunto oggi Castelli, sempre sul sito Bonelli
Ormai la cosa è nota: nel 2016, il buon Vecchio Zio Marty raddoppia. Alla fine dell’anno uscirà infatti “Martin Mystère – Le nuove avventure a colori”, il primo numero di qualcosa che sta tra un remake, un prequel e un reboot. Ci siamo ripromessi di non dare altre indicazioni fino al momento dell’uscita e manteniamo; possiamo però dirvi che tornano i “Mysteri italiani” rivisti in un’ottica aggiornata. Vogliamo rovinarci, aggiungiamo [...] qualche tavola e uno dei molti schizzi preparatori della grafica di copertina, anche perché non sarà quasi certamente quella che vedete.

Un'altra novità è stata quella di poter leggere, in calce alle tavole in anteprima, i nomi dei disegnatori coinvolti nel progetto, alcuni dei quali esordienti in Bonelli. Si tratta di Fabio Piacentini, Alfredo Orlandi, Sauro Quaglia, Rosario Raho, Valerio Giangiordano, Giulio Giordano Salvatore Cuffari. I colori saranno dell'Overdrive Studio. Ecco a seguire alcune delle tavole presentate finora.









1 commento:

  1. Il disperato tentativo di rilanciare un personaggio lasciato alla deriva negli ultimi anni. Più che aprire una nuova serie a colori, farebbero meglio a scrivere storie sull'inedito in grado di attirare i lettori.

    RispondiElimina