sabato 6 febbraio 2016

Dylan Dog: cosa cambia nel Color Fest

Dal 9 febbraio in edicola la nuova incarnazione della collana







Lo avevamo annunciato alcuni mesi fa quasi in diretta da Lucca Comics. Adesso mancano pochi giorni dall'uscita di un albo che, comunque vada, segnerà una tappa fondamentale per l'Indagatore dell'incubo. Stiamo parlando del sedicesimo Color Fest, in cui cambierà la formula editoriale della collana e soprattutto esordiranno in Bonelli quattro autori inusuali e, a nostro parere, davvero talentuosi: Ausonia, Marco Galli, Aka B e Arturo Lauria (copertinista dell’albo).
Vi riportiamo la presentazione editoriale del Color Fest, in attesa di averlo tra le mani e, come sempre, recensirlo audacemente.


Comunicato stampa
Dal 9 febbraio, in edicola, la nuova formula di Dylan Dog Color Fest

Dylan Dog Color Fest, collana a colori dell’Indagatore dell’Incubo, pubblicata da Sergio Bonelli Editore, diventa trimestrale e si rinnova nella forma e nel contenuto. A partire dal numero 16 (in edicola dal 9 febbraio), Dylan Dog Color Fest sarà composto da tre storie, novantasei pagine e prezzo ridotto (€ 4,50).
Le storie protagoniste di questo numero rispecchiano in pieno la natura della collana: ospitare grandi autori di fumetto che si cimentano per la prima volta con la creatura di Tiziano Sclavi. A inaugurare il nuovo Color Fest saranno: Ausonia, Marco Galli, Aka B e Arturo Lauria, quest’ultimo autore della copertina dell’albo.


Sir Bone – Abiti su misura
Soggetto, sceneggiatura, disegni e colori: Ausonia
Dylan apre l’armadio: i suoi vestiti, composti di carne, si stanno decomponendo… Meno male che, come tutti gli anni, arriva la signorina Claretta a portarlo nell’oscuro antro dove vengono appositamente fabbricati.



Grick Grick
Soggetto, sceneggiatura, disegni e colori: Marco Galli
Un demone sovrappeso e incapace di muoversi è misteriosamente finito nello studio dell’Indagatore dell’Incubo… Come fare a liberarsene al più presto, dato che il mantenimento dell’incredibile creatura sta costando caro a Dylan?


Claustrophobia
Soggetto, sceneggiatura, disegni e colori: Aka B
Qualcuno ha fatto finire l’Inquilino di Craven Road in un profondo pozzo situato nel mezzo di un bosco, dal quale non c’è possibilità di fuga… Dylan deve tornare indietro con la memoria per capire chi sia stato a imprigionarlo in quel remoto buco…



2 commenti: