lunedì 29 febbraio 2016

Audaci Awards '15 - PREMI SPECIALI & SPECIALISSIMI




Quest'anno gli Awards sono durati tutto il mese di febbraio. Ricordare qui tutti i premi assegnati sarebbe impossibile, ma ci tenevamo davvero, come ogni anno, a concludere con i premi speciali e specialissimi, associati a categorie un po' sottovalutate, come le serie umoristiche e indipendenti, le ristampe e i progetti in crowdfunding... Senza dimenticare l'importante riconoscimento al Fumetto Audacissimo 2015 e il temuto Fumetto Meno Audace 2015!

[Sul finire, trovate un piccolo momento di commiato melodrammatico da questa nuova avventura awardistica, che come sempre ci ha restituito più di quanto abbiamo dato.]

Buona lettura.






Audace fumetto umoristico  
Topolino incontra Sio (Sio, Corrado Mastantuono)
Al di là del successo immenso che ha riscosso, va riconosciuto a Simone "Sio" Alderigi di averci divertito con queste storie (qui in parte pubblicate in versione scarna come storyboard) ed essere riuscito a cogliere l'aspetto puramente umoristico dell'universo disneyano. Ne vogliamo ancora!




Audace progetto in crowdfunding
Rim City (di Alessandro "Doc Manhattan" Apreda e Daniele Orlandini)
Crederci. Lavorarci al meglio. Riuscirci, infine. 
Abbiamo seguito sin dall'inizio il crowdfunding di questa miniserie del gruppo Radium (ex-Atomico). Abbiamo gioito alla notizia di un'edizione cartacea (curata da SaldaPress). E infine, come poi per Quebrada e Zeroi, abbiamo spudoratamente esultato insieme agli autori quando l'obiettivo economico prefissato è stato raggiunto.
Trovarci a sfogliare il volume cartaceo, vedere il progetto trasformarsi da semplice idea a materia tangibile, è stata una bella sensazione anche per noi. Soprattutto perché il volume era davvero bello come speravamo, circolare, fantascientifico, appassionato e appassionante. Da leggere.



Audace serie indipendente
Outcast (di Robert Kirkman e Paul Azaceta)
Robert "The Walking Dead" Kirkman, in un momento in cui molti si sarebbero adagiati su un successo planetario, tira fuori dal cappello una nuova serie intrigante, appassionante. E i disegni di Paul Azaceta (sia nella versione b/n da edicola che nell'edizione a colori che si avvale del contributo di Elizabeth Breitweiser) sono la ciliegina sulla torta.





Audace ristampa dell’anno  
Avventura Magazine #1: Attilio Micheluzzi
Prosegue l'ottima operazione di ristampe Bonelli: dalle ceneri dell'Almanacco dell'Avventura nasce Avventura Magazine, che debutta con un volume monografico dedicato a un Maestro del fumetto quale Attilio Micheluzzi. Quattro storie a colori: L'uomo del Tanganyka e L'uomo del Khyber (originariamente pubblicate nella storica collana Un Uomo, un'Avventura), Shanghai (episodio di Rosso Stenton) e Air Mail (prima avventura della serie omonima). Un modo per celebrare uno straordinario esponente della Nona arte, in oltre 200 pagine a colori (si potrebbe stare qui a obiettare sul formato che forse non esalta particolarmente le tavole, ma onestamente sarebbe un cercare il pelo nell'uovo). 



Audace casa editrice dell’anno
Shockdom
Non ci giriamo intorno: editorialmente parlando questo è stato (anche) l'anno di Shockdom. La casa editrice fondata da Lucio Staiano è riuscita ad ampliare il proprio catalogo e a sbarcare in edicola portandosi coraggiosamente dietro la voglia di scoprire e valorizzare le realtà del web che, giustamente, l'hanno finora premiata. Gli accordi fatti con gruppi come Mammaiuto e i successi di albi quali Scottecs Megazine di Sio possono e devono essere eventi su cui riflettere e da cui partire per valorizzare fino in fondo il lavoro di autori che hanno ottime potenzialità.





Audace dell’anno     
Emilio "Caccaman" Battiato
Un artista, un amico, un ottimo fumettista. Durante il 2015 ha lavorato a tante cose diverse, ma soprattutto ci ha regalato quelle tavole inedite di Aveva l'inchiostro nelle vene di cui andiamo, nel nostro piccolo, audacemente fieri e che ci auguriamo continuino periodicamente a impreziosire il nostro blog.





Personaggio audace dell’anno
Il Sig. Testa di Patata (in Paranoiae di Giulio "Batawp" Rincione)
Un personaggio comico ma tragicissimo, un alter ego ferocemente ancorato alla realtà. O no?



Premio Fumetto Fuori Concorso
Wet Moon (di Atsushi Kaneko)
Purtroppo non abbiamo una sezione degli Awards dedicata ai manga (ma in futuro, chi può dirlo?). In ogni caso, avevamo l'urgenza di segnalare e premiare quest'opera di un immenso Atsushi Kaneko (autore che, peraltro, sarà quest'anno ospite al Napoli Comicon). Una storia in tre volumi che vive di suggestioni e atmosfere, che accenna più di quel che racconta, procedendo in modo poetico ed ermetico.



Premio Fumetto Audacissimo 2015
Tex Frontera (di Mauro Boselli e Mario Alberti)
Questo frammento di passato di Aquila della Notte è una lezione di fumetto offertaci da Mauro Boselli e Mario Alberti. L'incontro tra i due autori e l'esigenza di realizzare un Tex dal formato cartonato alla francese dà vita a un connubio memorabile, in cui il linguaggio bonelliano viene reinterpretato e rimodellato in funzione della nuova veste. Boselli, uno dei maggiori esponenti della scrittura classica bonelliana (risalente direttamente al capostipite G.L. Bonelli) ha dimostrato la capacità di reinventare il proprio modus operandi, senza perdere nulla né tradire la tradizione di cui fa parte. Al suo fianco Mario Alberti, le cui prime esperienze in Bonelli risalgono a ottime prove di circa vent'anni fa su Nathan Never. Alberti dimostra grande versatilità, probabilmente dovuta anche al bagaglio espressivo maturato nelle esperienze internazionali, che hanno ampliato notevolmente i suoi orizzonti.
Un albo che è già un punto di riferimento per il futuro.



Premio Fumetto Meno Audace 2015
Convergence #1 (di AA.VV.)
Un brutto inizio. Oltre i limiti dell'inutilità.
Magari poi migliora... ma anche no?!




Torna all'elenco sezioni per riguardare tutti i premi!


Così, vi consegniamo anche l'ultima parte degli Audaci Awards, i premi assegnati a storie, autori, personaggi e iniziative che ci hanno tenuto con la testa tra le nuvole(tte) nel 2015. Ogni anno, questo è il nostro modo per porre l'attenzione su tanti aspetti che non sempre riusciamo a trattare con regolarità e per fare il punto su quei fogli pieni d'inchiostro che continuano imperterriti a farci emozionare. Insomma, per ricordarci di tutto quello per cui vale la pena essere Audaci. 
La soddisfazione per noi sarebbe sapere che avete scoperto qualche piccolo angolo della Nona arte (anche) grazie ai nostri disdicevoli sproloqui da blogger.
Un saluto e... Appuntamento all'anno prossimo!

[Dissolvenza, il buio.]

Gli Audaci


Nessun commento:

Posta un commento