domenica 6 dicembre 2015

Scritti di getto a Taranto Comix

Workshop di scrittura improvvisa con Paolo Vallerga




Nel contesto di Taranto Comix e per la precisaione domenica 13 dicembre nella Sala Workshop si terrà un laboratorio di scrittura improvvisa e istintiva finalizzato alla stesura di brevi racconti con strutture drammaturgiche differenti, tenuto da Paolo Vallerga.
Scopriamolo insieme!


Argomento dello stage:
Scrittura automatica; Scrittura e improvvisazione; Immagine descrittiva (il prima, il dopo, sviluppo e fine); Il personaggio (costruzione e caratterizzazione); Stesura con battuta iniziale; Stesura partendo da un luogo; Stesura con struttura drammaturgica.
Obiettivi:
• Sviluppare la fantasia riversandola nella scrittura;
• Accrescere le capacità comunicative;
• Sviluppare meccanismi alternativi di narrazione;
• Scoprire che la letteratura non è solo oggetto di studio ma può implicare il coinvolgimento personale nella creazione di nuove “opere”.
• Trasformare un linguaggio in uno strumento di narrazione anche fisica attraverso la lettura dei propri elaborati.
Metodologia:
Per concretizzare gli obiettivi sopra elencati verranno utilizzate specifiche tecniche ludico-didattiche ispirate alle tecniche teatrali d’improvvisazione e di scrittura. Il teatro e la composizione, l’ascolto e l’utilizzo del linguaggio diventeranno esperienza di scoperta del linguaggio stesso, tramite specifici giochi di relazione, tramite esercizi cooperativi, di conoscenza e di comunicazione, tramite lo sviluppo di specifiche tecniche di comunicazione verbali e non verbali. 
L’utilizzo delle tecniche di improvvisazione sarà parte fondamentale per il miglioramento del lavoro di gruppo, l’ascolto, l’accettazione delle idee degli altri, la responsabilità del singolo nei confronti del gruppo e viceversa, la capacità di mediazione, la disponibilità, la creatività. 
Questo percorso stimolerà alcune domande: Esiste una comunicazione unica o diverse modalità? Queste modalità dipendono dai singoli individui, dalla sue capacità, o dalle parole che utilizza? Queste domande saranno ulteriore punto focale di lavoro, e legate in maniera imprescindibile al suono delle parole dialettali e ai significati delle stesse.
Utilizzando queste tecniche gli allievi scopriranno il piacere di creare nuove “opere”.
Lo stage è tenuto da Paolo Vallerga.

Biografia:
Paolo Vallerga, nato a Milano nel 1968, ma ha sangue e cuore tarantino. È un autore, illustratore e produttore di giochi italiano. Oltre all’attività legata al gioco da tavola è scrittore, autore musicale, attore e autore teatrale e autore televisivo. Diplomato Esperto di Scienze ed Arti della Stampa al Politecnico di Torino è cresciuto alla scuola de Il Giornalino, lo storico settimanale dei ragazzi, crescendo artisticamente in mezzo alle tavole dei più grandi fumettisti italiani, Ferdinando Tacconi, Sergio Toppi, Gino D’Antonio, Giuliano Giovetti e Roberto Rinaldi e molti altri. Ha poi continuato il suo percorso creativo presso case editrici come Giulio Einaudi EditoreSan Paolo Periodici e, per conto della Unisys Italia, presso La Stampa di Torino. Nel 1999 fonda, insieme a Valerio Porporato, lo studio grafico Scribabs e, oltre a continuare l’attività grafica inizia a creare giochi per società internazionali come Mpg e Soremartec del gruppo Ferrero.
Nello stesso anno inizia la scuola di Improvvisazione Teatrale a Torino con la compagnia Quinta Tinta (all’epoca con la Liit, Lega Italiana Improvvisazione Teatrale) “giocando” prima Match di Improvvisazione Teatrale® in Italia e in tutti i paesi Francofoni e poi, dal 2006, partecipando a “Imprò”, il nuovo format di improvvisazione teatrale. Con il marchio Scribabs nel 2001 crea, illustra e produce, insieme a Valerio Porporato, il fortunato “Le Saghe di ConQuest” (Best of Show a Lucca Games 2001). Nel 2003, continua l’ideazione e la produzione di giochi da tavolo pubblicando “Millenarocca” secondo gioco ambientato nell’improbabile mondo delle Saghe, edizione con la copertina illustrata dal maestro Sergio Toppi. Nel 2005 cura l’edizione multilingua di “Millenarocca” per il mercato europeo che esce con il nome di “Tempus Draconis”, mentre inizia lo sviluppo del terzo episodio delle Saghe: “Daemonibus – Rixa Nanorum”, uscito a settembre 2005, anno in cui riceve, come autore musicale, il premio “G d’Oro” come miglior testo per la canzone “Il Drago raffreddato” (musicata da Marco Bigi) nell’edizione 2005 dello Zecchino d’Oro. Sempre come Scribabs pubblica nel 2006 “Hystericoach” di Walter Obert, fortunato e “hysterico” gioco che riprende un incontro di calcio dal punto di vista dell’allenatore. Hystericoach riceve a Luccagames la menzione speciale come Miglior gioco per famiglie e party-game. Pubblicato successivamente (2007) in versione Hockey per il mercato canadese e nordamericano, vede uscire nel 2009 le versioni in spagnolo, francese, polacco, ucraino, ceco, turco e lituano dell’edizione “calcio”. Nel 2007 Scribabs cura l’Artwork di Star System (sempre di Walter Obert), in nomination come miglior gioco di carte a Luccagames nell’edizione di quell’anno e già vincitore del Premio Archimede. Legati al mondo delle Saghe di ConQuest scrive due romanzi Il congegno traslante (2006 Rose&Poison Editore) e La tomba senza nome (2007 Bradipolibri Editore). Nel 2007 scrive, insieme a Roberto Grassi, “GDR, Gesta Dannatamente Rozze”, gioco di ruolo ispirato al mondo delle Saghe di ConQuest, pubblicato nell’ottobre 2008 con il supporto delle Edizioni Wild Board. Nel 2007 la canzone “Anagramma sul Pentagramma”, scritta insieme al maestro Marco Bigi viene inserita nel CD “Cantashow” (SAIE) Nel 2008 scrive un libro di poesie dal titolo “Non è questo il giorno”. Sempre nel 2008 pubblica anche anche il nuovo episodio delle “Saghe”:SATOR AREPO TENET OPERA ROTAS, gioco da tavolo creato da Enrico Pesce e Federica Rinaldi. Nello stesso anno viene pubblicata sul cd del “Cantashow” n. 3 la canzone “La strambamusica di Musicavento” (vincitrice del concorso) e seconda nel concorso internazionale “Ti Amo” tenutosi in Romania nel 2010; e, sempre nel 2010, “Mamma Miré”, entrambe musicate dal maestro Claudio Procopio. Contemporaneamente alle altre attività creative,  a maggio 2008 partecipa in Belgio al “Mondialito d’Imprò” come attore-arbitro e nell’ottobre del 2008, in Canada ai Campionati del Mondo di Improvvisazione teatrale come “coach” della squadra italiana. Da ottobre 2008 insegna Improvvisazione teatrale all’Accademia dello Spettacolo di Torino. Da 2009 al 2011 è autore della Trasmissione Tv del Gran Palio delle Regioni in onda su Telenova, Telesubalpina e Sky892 durante il mese di settembre. Nel 2009 debuttano Best Seller (ed. Tascabile), scritto con Simone Alessio e Trame. Storie a trazione improvvisa due long form di improvvisazione teatrale, entrate nel cartellone del Tetaro Araldo per la stagione 2009-2010, e successivamente messi in scena a Genova e a Nancy durante la “Settimana dell’improvvisazione”, rassegna internazionale di improvvisazione teatrale e nuovamente a Torino. Nel giugno dello stesso anno debutta uno spettacolo per bambini dal titolo “La battaglia dei topi e delle rane”, liberamente tratto dalla Batracomiomachia. Nel 2011 Esce “011 – An Adventure With Therion” un gioco da tavolo pubblicato come Scribabs, preludio al cortometraggio “Adulruna Rediviva” della band svedese dei Therion. Nell’anno 2013 è prevista l’uscita del Romanzo “011”. Nel 2012 Torna in Belgio con la squadra italiana di Match d’improvvisazione Teatrale, vincendo il “Mondialito d’Imprò” contro la squadra Belga Padrone di casa. Nell’aprile del 2013 mette in scena “Sudoku di Cuori” una divertente commedia musicale scritta con Claudio Procopio e Mauro Simolo. Nel 2013 inizia a scrivere  Rock-Metal The Experiment No.Q registrato presso gli studi Aenimarecording di Cavagnolo (to), con la partecipazione di musicisti internazionali provenienti da tutto il mondo. Il primo capitolo è uscito il 20 febbraio 2014. Nel febbraio 2016 è in uscita il secondo capitolo di quest’opera Steampunk Rock dal titolo: Right After the Experiment No.Q Cura l’Artwork delle produzioni musicali dell’Accademia dello Spettacolo (Hamelin, Scrooge, Sogno di una notte di mezza estate, Il fantasma di Canterville, Jesus Christ Superstar, Excalibur) e della produzione di giochi della casa Editrice Post Scriptum di Suno e Placentia Games di Piacenza.

Nessun commento:

Posta un commento