lunedì 5 gennaio 2015

Ricordando Lorenzo Bartoli

Asta/evento a partire dal 9 gennaio per ricordare l’autore e aiutare la sua famiglia

Condividiamo con stima ed interesse il tributo di vari artisti italiani (e anche stranieri) allo sceneggiatore Lorenzo Bartoli (tra le altre cose, co-ideatore di John Doe), recentemente scomparso. Si tratta di una serie di aste di opere originali il cui ricavato sarà devoluto in favore della sua famiglia.





"Il 5 ottobre ci lasciava improvvisamente uno sceneggiatore di grande sensibilità e un uomo straordinario: Lorenzo Bartoli. Il mondo del fumetto e dell’illustrazione si è stretto intorno alla sua famiglia e ha deciso di organizzare una serie di aste online su Ebay, che si terranno venerdì 9 gennaio alle ore 21.00, per sostenerla. Questo evento è un abbraccio a Lollo."  
Questo il messaggio rilasciato alcuni giorni fa da Paola Barbato, coordinatrice dell'evento insieme a tantissimi colleghi ed amici del mondo delle nuvole parlanti. Gli autori metteranno all'asta, fino ad esaurimento pezzi, 15-20 opere con un prezzo di partenza di 1 €.
Potete seguire l'iniziativa sulla pagina Facebook dell'evento.


Già alcuni giorni dopo la scomparsa dell'autore, il collega e amico Roberto Recchioni aveva messo a disposizione di tutti, gratuitamente, una delle storie più belle di John Doe, il n.12 Morte di un piccolo Dio (la trovate qui o qui), "per farlo conoscere a chi non lo ha mai letto, e per farlo ricordare a chi, invece, lo conosceva." 
Lo stesso autore aveva inoltre diffuso il seguente messaggio:
"I fumettisti non hanno la malattia, o le ferie pagate, o la pensione. I fumettisti, in poche parole, se la passano tra alti e bassi.
Per dare una mano alla famiglia di Lorenzo Bartoli, nei bassi, gli amici hanno pensato e deciso di dare una mano in un modo brutalmente concreto: soldi. Se vi va di partecipare, qui sotto trovate i dati postali di Tiziana Monardi (Bartoli), moglie di Lorenzo e madre di Greta.
IT96D0760103200001016438713
Banco Posta Tiziana Monardi (Bartoli)"


Chiudiamo riportando, dal sito della Sergio Bonelli Editore, la biografia di Lorenzo Bartoli:

Nato a Roma il 7 aprile 1966, Lorenzo Bartoli ha fatto il suo esordio nel mondo dei fumetti pubblicando su "L'Eternauta" (Comic Art) nel 1988. Nel 1993, insieme al disegnatore Andrea Domestici, crea il personaggio Arthur King, che ironicamente "omaggia" a suo modo Nathan Never, inizialmente pubblicato da Cierre Editore e quindi portato in edicola da Macchia Nera, nel 1995. Conseguentemente a questo lavoro, Bartoli entra in contatto con Alfredo Castelli e scrive la sceneggiatura per una storia di Martin Mystère che comparirà sul secondo Maxi del Detective dell'Impossibile, nel 2005. Con lo pseudonimo di Akira Mishima, pubblica per Fanucci i romanzi "Bambole" (1996) e "Overminder - Il Sognatore" (1998). Nel 2002, insieme all'amico e collaboratore Roberto Recchioni, Bartoli lancia John Doe (Eura Editoriale) che gli vale, nel 2003, l'assegnazione dei Premi Micheluzzi (Napoli Comicon) e Gran Guinigi (Lucca Comics). Sempre con Recchioni e sempre per stessa Casa editrice, nel 2005 crea Detective Dante, miniserie di 24 numeri.
Nel 2007, Edizioni BD porta in libreria "Cuori da bar", un'antologia che raccoglie i migliori racconti apparsi sul blog di Bartoli. Nel 2010 realizza una storia umoristica (illustrata da Massimo Carnevale) per il quarto Dylan Dog Color Fest. Proseguendo la sua attività di sceneggiatore, nel 2011 diventa anche direttore editoriale dell'Eura. Tra le sue attività, attualmente era al lavoro su Zagor, di cui aveva completato uno Speciale di prossima pubblicazione.
 

Nessun commento:

Posta un commento