martedì 27 gennaio 2015

LUKAS #11 - Recensione

Le tenebre dentro

Michele Medda ci sta portando per mano, da abilissimo scrittore qual è, verso la fine di questa straordinaria avventura fumettistica o, almeno, verso la fine di una parte di essa. In realtà, e noi Audaci non possiamo fare a meno di dolercene tanto, qualcosa di molto (davvero molto!) importante finisce nelle ultime pagine di questo drammatico e bellissimo Tenebre (numero undici della serie), giusto a un passo da Mostri, l'ultimo albo della prima stagione che troverete in edicola dal ventuno febbraio prossimo.
Un albo. Cinque storie. Questo è Medda. Questo è la sua serie, Lukas.



1) Lukas Reborn (alias Jordan Black), sempre più braccato dagli scagnozzi di Wilda Belsen (il primus del potente direttorio che gestisce i rapporti tra i ridestati e la classe dirigente), è ancora combattuto tra il suo sincero e tenero affetto per l’umana Bianca Roberti e la forte attrazione per Zara, la ridestata con la quale – nella sua vita precedente – aveva una relazione. Zara è il passato. Bianca il futuro. Entrambe il presente. Zara è mossa da sincero affetto nei confronti di quello che un tempo era il suo Jordan ma è anche una ragazza intelligente e d’azione: ha capito che il cuore di Lukas è impegnato, appartiene ad un’altra e in lei inizia a farsi largo l’idea di allontanarsi dal nostro ridestato preferito.


2) Wilda, la nostra terribile madame macabre, si sta trovando in difficoltà. La Belsen viene incalzata dall’astutissimo senatore Gilbert Andropulos (viscido individuo che abbiamo incontrato per la prima volta in Sacrificio, il numero tre della serie, pubblicato nel maggio 2014, per i disegni di Massimiliano Bergamo) e la resa dei conti fra i due potentissimi ridestati è soltanto rimandata all’ultimo numero.

3) Bianca si ritrova improvvisamente senza lavoro. Kiko, il suo capo che abbiamo conosciuto ad inizio serie, si è volatilizzato e ha fatto sparire con sé tutto: mobili, documenti e, ovviamente, soldi! Tutti i suoi dipendenti vengono messi alla porta: cose che sono all’ordine del giorno nel nostro mondo, perché non dovrebbero esserlo anche nel mondo di Lukas che si caratterizza per un’ulteriore disumanizzazione del vissuto? Noi ci stiamo impegnando in questo senso: presto raggiungere questi abissi di disperazione.

4) Jessica Roberti, la figlia adolescente di Bianca, cerca di risolvere (facendo ricorso a tutte le sue energie: eufemismo grande quanto il castello di Wilda! n.d.a.) la delicata questione della denuncia di Gerald Sutton (il padre dell’amico di Brian, che questi ha preso a pugni tempo fa…) per aiutare la propria famiglia. Ma è davvero necessario spingersi nel baratro più profondo dell’abbandono? Strisciare verminosamente lungo lo sporco del nostro disgusto pur di trovare una via d’uscita più facile e comoda? Jessica è titubante, le sue giovani e procaci compagne della sua scuola privata d’élite non lo sono minimamente e il suo destino è segnato…

5) Andy Commando, un ridestato un po’ lento di mente che, per sbarcare il lunario, fa il lottatore di wrestling, viene contattato da Jamie, la quale gli propone un affare. Questa giovane e affascinante ridestata è al soldo di Wilda e ha avuto l’incarico di pedinare Zara per cercare di capire che cosa la temibile guardia del corpo stia nascondendo al suo capo. La ragazza ha in mente un piano che sembra poter riuscire abbastanza facilmente: un piano che riguarda la cattura e la morte di Jordan. Ma il suo progetto andrà a schiantarsi contro uno scoglio imponente: l’insuperabile e vendicativa Wilda!


Dopo il suo ottimo esordio sulla serie con il numero quattro, Segreti (giugno 2014), ritroviamo l’efficacissimo tratto di Frederic Volante, meno pulito del solito. E questa, ovviamente, non è una critica, ma una constatazione: la storia si chiama o non si chiama “Tenebre”? Sì? E allora servono disegni sporchi e Volante meglio non poteva adattarsi all’oscurità della trama.

La prima stagione di Lukas volge al termine ma non c’è da preoccuparsi: come già anticipato dalla casa editrice di via Buonarroti, Reborn sta per arrivare con il suo carico di orrore!

Fate un monumento a Michele Medda!

RolandoVeloci


Prime immagini di Reborn (seconda stagione di Lukas), in anteprima dal sito Bonelli



LUKAS: “Tenebre” 
NUMERO: 11
DATA: Febbraio 2015
SERGIO BONELLI EDITORE

SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Michele Medda
COPERTINA: Michele Benevento
DISEGNI E CHINE: Frederic Volante

Nessun commento:

Posta un commento