mercoledì 28 gennaio 2015

AI CONFINI DELLA REALTÀ – Speciale Giorno della Memoria

Due puntate per non dimenticare di restare umani



Con un lieve ritardo rispetto al Giorno della Memoria, vi suggeriamo (insieme a tutto ciò che è lecito pensare, leggere e ricordare in tale importante commemorazione) due puntate di AI CONFINI DELLA REALTÀ. Per non dimenticare di restare umani.

LA VENDETTA DEL CAMPO

74º episodio della serie originale (1959/1964)

Titolo originale: Deaths-Head Revisited

Diretto da: Don Medford 
Scritto da: Rod Serling 
Interpreti: Oscar Beregi, Jr. (Capitano Lutze); Joseph Schildkraut (Becker); Karen Verne (Inn Keeper); Ben Wright (il dottore) 

Trama:

Un vecchio capitano nazista, fuggito da anni in America latina sotto falso nome, decide di tornare nel campo di sterminio di Dachau, dove aveva commesso le peggiori atrocità. Una volta entrato gli si presenta davanti un vecchio detenuto che ha una precisa intenzione: processarlo.





TIME OUT  
Primo episodio del Film AI CONFINI DELLA REALTÀ(1983)
Diretto da: John Landis  
Trama:

Bill Connor è un uomo amareggiato dalla vita, che secondo lui l'ha trattato ingiustamente, e per questo è diventato anche un razzista della peggior specie, sempre in collera con tutti, particolarmente con ebrei, neri e asiatici. Dopo aver rischiato uno scontro fisico con due neri incontrati in un bar, si avvia verso casa, ma appena uscito dal locale capisce che qualcosa non va per il verso giusto, ritrovandosi improvvisamente nella Francia occupata dai nazisti.

Scampato alle SS, che lo scambiano per un ebreo, si ritroverà suo malgrado prima in mezzo a un gruppo di fanatici del Ku Klux Klan che lo vedono come un nero, e lo vorrebbero impiccare, poi in mezzo alla giungla del Vietnam, nei panni di un vietcong attaccato da una pattuglia di soldati americani.

Dopo aver rischiato la vita, il suo viaggio nel tempo e nell'incubo lo riporterà all'epoca del Terzo Reich, dove finirà in un treno di deportati ebrei, con i suoi amici che non possono sentirlo gridare la propria disperazione perché ormai si trova nella zona ai confini della realtà.



[Per le trame, fonte: wikipedia]

Nessun commento:

Posta un commento