domenica 22 giugno 2014

Intervista a Ernesto Pugliese

Il disegnatore di Brendon si racconta agli Audaci...


Insieme alla recente recensione di Brendon #96 vi proponiamo di seguito l'intervista concessa agli Audaci dal gentile Ernesto Pugliese, autore dei disegni dell'albo per i testi dell'immancabile Claudio Chiaverotti


Pugliese è alla sua quarta prova su Brendon, dopo aver esordito nell'aprile 2008 con il numero 60, Beatrix!, per poi realizzare il numero 81, Un nome senza volto, nell’ottobre 2011 e L’equazione di Kellerman, numero 91, realizzata insieme ad Andrea Fattori e Giuseppe Ricciardi.




- Ernesto, iniziamo facendoti i complimenti per il tuo ultimo Brendon, L'unicorno: hai dato davvero sfogo alla fantasia e alla creatività... C'è qualche personaggio che ti è piaciuto particolarmente disegnare?



- Parlaci della tua collaborazione con Claudio Chiaverotti: come sei arrivato a disegnare per Brendon? Com’è lavorare col divo Claudio? Prenderai parte al suo nuovo – attesissimo – progetto editoriale?

 

 - Cosa puoi dirci del tuo apprezzato lavoro in Francia per Albin Michel?
 

- Tu fai parte della scuola degli autori campani che continua a sfornare, nel corso degli anni, talenti assoluti: dai maestri assoluti De Angelis e Brindisi, passando per i Cestaro, Ricciardi e tanti altri… Questo clima artistico ha favorito in qualche modo la tua crescita artistica e umana?





- Per concludere, quali sono i tuoi intenti nel ruolo di disegnatore?

Ringraziamo audacemente Ernesto augurandogli il meglio possibile per la sua carriera.

RolandoVeloci 

Nessun commento:

Posta un commento