venerdì 17 gennaio 2014

Letture Audaci - terza puntata

Guardiani della Galassia #5, Batman #19, Il mondo di Aisha, Dragonero #8, Fantastici Quattro #6

Rieccoci anche nel nuovo anno con la nostra rubrica di segnalazioni brevi di fumetti che probabilmente non recensiremo in seguito in maniera corposa. Stavolta tocca per gran parte ai comics americani (da Guardians of the Galaxy a Batman a Fantastic Four), tra i quali spopola decisamente il genere fantascientifico; non si scosta dal tema anche Dragonero, altra serie finora ingiustamente poco trattata dagli Audaci.
Unica gradita "intrusa" che fuoriesce da tale tematica è l'opera di graphic journalism Il mondo di Aisha, sullo Yemen.

Bando alle ciance, è il momento di lasciar spazio alla terza puntata delle... Letture Audaci!



 

GUARDIANI DELLA GALASSIA #5
Testi di Brian M. Bendis e Jeph Loeb
Disegni di Sara Pichelli e Ed McGuinness

Dopo il grande Steve McNiven (che ha abbandonato la testata dopo il numero scorso), il compito di visualizzare le follie galattiche del mastro Brian Bendis tocca all’italiana Sara “Ultimate” Pichelli. Guardians of the Galaxy è una delle serie più "in" dell'intero universo Marvel attuale: per non farsi mancare proprio niente l’astuto Bendis ha pensato bene di introdurre Iron Man nel team! Questo numero, costruito sul classico ritmo frenetico imposto da Bendis, è splendidamente disegnato (come suo solito) dall’ottima Pichelli. E dal prossimo numero ci raggiungerà un certo personaggio creato nientemeno che da… Neil Gaiman (durante gli indimenticabili anni '90 alla Image!)!! In appendice, l’onestissimo lavoro dei redivivi Loeb e McGuinness su Nova trova il suo epilogo per lasciar spazio a un nuovo team creativo dal prossimo numero.


[GL]

 

BATMAN #19
Testi di Grant Morrison, Scott Snyder, John Layman e al.
Disegni di Chris Burnham, Andy Kubert, Alex Maleev e al.

Se siete lettori di Batman sapete già che uno dei comprimari più importanti delle serie del Cavaliere Oscuro di questi ultimi anni ci lascia...le penne! L'albo incriminato è Batman Inc. n.8, scritto da quel geniaccio di Grant Morrison che tira le fila della sua lunga gestione (risalente all'epoca pre-reboot). Un plauso alla Rw/Lion per aver stampato tale albo USA fondamentale sia nel quarto volume da fumetteria di Batman Incorporated (dove era naturale che andasse a finire) sia in questo Batman n.19, e senza aumentare il prezzo.
Segue un lungo racconto snyderiano sulle conseguenze della perdita, disegnato da due ospiti d'eccezione: i maestri Andy Kubert ed Alex Maleev. Questa storia ci viene narrata dal punto di vista di Harper Row, personaggio recentemente introdotto ma che già riesce a ricavarsi il proprio spazio. 
Il resto dello spillato scorre via tra un Pinguino Imperatore e un Nightwing che decide di andar via da Gotham.

[GL]



IL MONDO DI AISHA
Testi e disegni di Ugo Bertotti

Ugo Bertotti, già storico collaboratore delle grandi riviste a fumetti degli anni '70 (da Linus a Alter Alter), ci trasporta nella vita e nei problemi delle donne dello Yemen. In quest'opera di graphic journalism ci racconta dei matrimoni combinati di ragazzine giovanissime, del velo (o niquab) e di tante usanze probabilmente per noi inconcepibili. Ma dalle storie di Aisha, Sabiha, Hamedda e le altre traspare anche la determinazione di alcune di loro a uscire dalla condizione di inivibilità ed entrare a far parte del mondo da protagoniste. Il progetto nasce
ispirandosi alle fotografie della documentarista Agnes Montanari. Insomma, un'opera forte e diretta, realizzata con sensibilità. Coconino Press, disponibile da ottobre 2013.

 
[GL]


 

DRAGONERO #8
Testi di Stefano Vietti
Disegni di Antonella Platano


Gli Audaci si cospargono il capo di cenere e chiedono venia ai talentuosi e – speriamo – comprensivi Stefano Vietti e Luca Enoch. Il motivo per il quale non avevamo mai recensito un albo di Dragonero è che… non c’è un vero e proprio motivo e la cosa assume contorni davvero grotteschi se si pensa che uno dei maggiori scribacchini audaci, il Veloce Rolando, è un appassionato del genere Epico (basti pensare che è cresciuto ascoltando Rhapsody, Blind Guardian e compagnia teutonica cantante).
Quindi cogliamo l’occasione per una nostra prima incursione nel magico mondo dell’uccisore di draghi segnalando quest’albo disegnato meravigliosamente dalla divina Antonella Platano. Antonella, cuneese classe ’73, ha esordito sulle pagine della mitica Legs Weaver (ah! Quanti sogni turbolenti ci hai regalato…) e, successivamente, su quelle del malinconico Nathan Never. Tratto dinamico e brillante il suo, lo abbiamo imparato ad apprezzare fin da Il segreto delle dame nere, splendido Legs n. 36, uscito nel novembre 1998.

In questo ottavo numero di Dragonero, l’ottimo Vietti spedisce a Merovia i valenti Ian e Gmor i quali, dopo essersi uniti a un gruppo di soldati in procinto di attaccare battaglia contro dei sanguinari predoni, raggiungono il villaggio dove si troveranno ad affrontare una spaventosa Driade dei boschi, creatura – novella Circe – in grado di trasformare gli uomini in lupi per renderli suoi schiavi. Ian – novello Ulisse – sarà il solo in grado di lottare con la strega e potete scommettere che riuscirà a cavarsela!

[RV]



FANTASTICI QUATTRO #6 (350)
Testi di Matt Fraction
Disegni di Mark Bagley e Joe Quinones

Noi vogliamo bene all'operazione Marvel Now!, vogliamo bene ai Fantastici Quattro, vogliamo bene a Matt "Matteo Frazione" Fraction. Allora perché non dovremmo amare questo sesto numero del rilancio della serie, che oltretutto corrisponde al 350esimo albo dei Fantastici Quattro in Italia (inchino, please!) e contribuisce alla conclusione di festeggiamenti e anniversari vari per i personaggi? Perché non idolatrare tale albo?
Intanto perché in copertina leggiamo tra gli autori il mitico Mike "Michele Tuttorosso" Allred, che invece all'interno, tranne per un paio di cover originali, non è presente, sostituito su FF dall'onesto Joe Quinones, sempre colorato dalla brava Laura Allred, ma non eccezionalissimo. Poi, perché, sempre sul fronte dei disegni, Mark Bagley ha preso una china discendente e di disinteresse che a tratti sembra eccessiva: basti notare che nella seconda tavola sulla tuta dei giovani Franklin e Valeria Richards c'è il numero 4, mentre nelle tavole successive ci sono i numeri 5 e 6 (svista anche degli editors?).
Insomma, basterà il buon Matteo Frazione, lo stesso uomo che ci tiene dannatamente incollati con il suo grandioso Occhio di Falco, a salvare la situazione? Per questo numero non tanto, visto che allunga un po' il brodo e attende per modificare le situazioni. Insomma, o ci diamo una mossa oppure, nonostante degli ottimi primi numeri, ci trascineremo man mano attendendo con ansia l'ennesimo, imperdibile reboot orchestrato stavolta dall'impeccabile James Robinson (in uscita di questi tempi negli States!).

[GL]



Arrivederci alla prossima puntata!


Nessun commento:

Posta un commento