domenica 24 novembre 2013

La lunga notte dell'investigatore Merlo

Ovvero: quando Ortolani si cimentò con il giallo d’autore

La lunga notte dell'investigatore Merlo è di nuovo disponibile, per grandi e per piccini! Eh, finalmente! Diciamoci la verità: quante volte abbiamo tristemente letto e riletto in fondo ai nostri albi ratmaniani il melanconico elenco a titolo “Volumi speciali esauriti”? Ecco. Da questo autunno possiamo finalmente eliminare uno di quegli speciali esauriti.


Cover della prima edizione
Panini Comics ristampa questa splendida storia a fumetti del maestro assoluto dell’umorismo fumettisitico (e non!) Leo Ortolani, realizzata nel 1993 (pubblicata per la prima volta nel 1996 dalle Edizioni BD e ristampata nel 2001 dalla stessa Panini). Ma quando Ortolani ripubblica una sua opera edita in passato non è mai una semplice, ulteriore ristampa; infatti, anche in questo caso, si tratta di una e vera nuova edizione: la nuova versione ha formato orizzontale (meraviglia, molto retro), è in bianco e nero ma a colori (bicromia classica, come specifica lo stesso Leo in appendice), è arricchita da una nuova splendida copertina e da un ricco apparato critico scritto dallo stesso Ortolani. Che volete di più?! Che vi si parli in breve della storia? Ah, certo! Siam qua per questo, noi Audaci!

Quanti di voi hanno sognato nelle loro agitatissime e nerdissime notti di scoprire che cosa combinava l’investigatore Merlo che rendeva la sua notte così lunga, eh…?! Ammettetelo! Vi anticipiamo che Cinzia non c’entra. Ma la notte è lunga lo stesso, la notte. Ma un investigatore investiga, no?! Ed ecco che il nostro eroe preferito viene ingaggiato da una sua ex fidanzata (possibile?!?! Ebbene sì!) per indagare sulla scomparsa di suo marito il quale – ta ta ta dàn! – di mestiere fa il fumettista!
 

La storia è molto ben presentata, ricca di colpi di scena e di gag comiche da tramandare ai posteri, davvero! Potremmo star qui a fare l’elenco di tutte le spiritosaggini che quel manigoldo di Ortolani andava ideando fin dal ‘93 ma, al contrario, preferiamo spoilerarvi ogni singola battuta che Ortolani andava… scherziamo!

Questa è un’opera seria. Sarebbe un’opera della maturità se non fosse stata scritta quando l’autore era agli esordi…eh, il tempo! Non è mai dalla nostra! Comunque è davvero un volume speciale, che ha in sé del tragico, del nostalgico, del sentimentale, proprio come i bei filmoni di una volta, proprio come le pellicole che hanno ispirato a Leo questo gioiellino. In particolare Il mistero del cadavere scomparso (datato 1982, di Carl Reiner) e, ovviamente, Casablanca (capolavoro del 1942 di Michael Curtiz) sono i modelli su cui il nostro autore preferito di fumetti ricalca una storia densa di pathos con un finalone che non ti aspetti. Molto piacevole anche la scelta di riprendere temi caratteristici del film di Curtiz quali patriottismo, la storia d’amore possibile/impossibile. Memorabile la presenza del pianista Sam (interpretato da Dooley Wilson): spesso e volentieri infatti il nostro povero Merlo si ritrova ad ascoltare As Time Goes By suonata per lui dal vivo dall’improbabile ubiquità fatta persona, Sam (da morire dal ridere la vendetta personale di Merlo nei suoi confronti a p. 91!). Altra chicca è la presenza dello spaventoso agente governativo che richiama il grandissimo Peter Lorre più morfinomane che mai!


Per chi se lo fosse chiesto il nome di Johnny Merlo non è un nome dato a caso (e quando mai con Ortolani ci sono le cose fatte così, tanto per farle?!): chi di voi non ha mai sentito parlare di uno dei più celebri detective della storia della letteratura, il detective Philip Marlowe (a proposito, grazie caro nonno per quel meraviglioso Omnibus Mondadori degli anni Sessanta che mi hai lasciato…) ideato dal genio letterario di Raymond Chandler?! Nessuno?! Be’, pazienza! Comunque Ortolani sì, ed è questo ciò che conta…

A noi non resta che augurare a tutti voi buona lettura e ringraziare Ortolani e la Panini per questo ennesimo regalo che ci hanno fatto!

RolandoVeloci 


La lunga notte dell'investigatore Merlo
Nuova edizione: novembre 2013, Panini Comics 

[Prima edizione: Edizioni BD, 1996; Seconda edizione: Panini Comics, 2001] 

SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Leo Ortolani
DISEGNI, CHINE E COLORI: Leo Ortolani
COPERTINA: Leo Ortolani (colori di Larry Ortolani)

Nessun commento:

Posta un commento