sabato 12 gennaio 2013

DAVVERO

Parte la nuova serie Star Comics,
l'esperimento vincente di Paola Barbato.







Chi non conosce Paola Barbato forse ha vissuto gli ultimi anni della sua vita in posti molto lontani dall’Italia. Dopo Sclavi e Chiaverotti è in lizza con Pasquale Ruju come terza penna in ordine di importanza nella storia editoriale dell’Indagatore dell’Incubo, Dylan Dog; ha scritto diversi romanzi a fumetti sempre per gli amici di via Buonarroti; ha pubblicato romanzi thriller di successo per noti editori; infine, non contenta, dall’estate del 2011 si è lanciata in un progetto “davvero” speciale e questo albo ne è il risultato cartaceo.



La quest per un editore disposto ad appoggiare il suo progetto di una serie dal taglio abbastanza inedito per il fumetto made in Italy (shojo-manga lo dicono in estremo Oriente) non dava i frutti sperati e così la coraggiosa Paola ha deciso di fare di testa sua, e i fatti le hanno dato ragione.
Arruolato un piccolo esercito di disegnatori professionisti o semplici amatori dotati di talento, la nostra amica ha iniziato a pubblicare gratuitamente sul web le puntate della sua serie sfruttando i moderni social network per spargere la voce e raggiungere il maggior numero di persone e appassionati.




È stato così che “Davvero” ha cominciato a girare per la rete e in tanti ogni settimana aspettavano di poter leggere – gratuitamente - le avventure di Martina Ferrari, una poco più che adolescente della Brescia-bene in perenne conflitto con il mondo che le ruota intorno che decide di affrontare di petto il suo passaggio all’età adulta sfidando il padre e gli amici andandosene di casa.
L’esperimento riceve così tanti feedback positivi da spingere la Star Comics ad annunciare la pubblicazione di una nuova serie, il cui primo albo – in uscita a Lucca 2012 e intitolato Cambiamenti - segna il definitivo trionfo della Barbato.




Pur con le dovute e necessarie modifiche rispetto alla versione on-line, il fumetto cartaceo non stravolge né la narrazione, né il carattere in divenire dei personaggi, né il ritmo dell’azione, restando abbastanza fedele all’originale. 
I disegni a cura del bravo Walter Trono ben si adattano alla storia orchestrata dalla Barbato e con nostro immenso piacere non cedono alle deformazioni emozionali tanto presenti nei manga quanto assenti nella nostra tradizione fumettistica. 
Il tratto sicuro e realistico tuttavia non è convenzionale ma originale e riconoscibile: Trono riesce a mettere in evidenza gli stati d’animo dei personaggi in momenti particolarmente importanti incorniciando gli stessi all’interno di una polaroid (le ricordate, quelle quadrate con i bordi bianchi e quello inferiore più largo per scriverci e per tenerle in mano? Bei tempi!).



Bella anche l’idea di disegnare – come annunciato dalla Barbato – un frontespizio diverso per ogni numero. Questo stimolante lavoro è stato affidato a Fabio Detullio, che si ispirerà a una fiction televisiva diversa ogni numero (il riferimento per quella del numero 1 è a “Touch”).



Le copertine della serie sono a cura del talentuoso Andrea Meloni e – nonostante il parere poco entusiasta del maestro Leo Ortolani – noi Audaci non manchiamo di giudicare positivamente la prima che coglie la giovane Martina immersa nei suoi pensieri davanti a un delicato e candido sfondo sulla cui sommità spicca il titolo della serie scritto su di un post-it.
L’idea di fondo è, certamente, di quelle pericolose: se da una parte il realismo così marcato apre spiragli infiniti per l’ideatore delle trame, dall’altra il lettore (nel caso questo realismo viri troppo verso il “preconfezionato”) potrebbe stancarsi. 
Per ora questi pericoli sono scongiurati, ma vedremo se i restanti undici numeri previsti continueranno ad essere così densi.




In fin dei conti un buon inizio per una nuova serie che nel panorama nostrano mancava e che – ne siamo certi – verrà portata avanti con qualità e coerenza dall’autrice e dai disegnatori che man mano le si affiancheranno in questa avventura.
Complimenti vivissimi Paola.
GiuppoVeloci












DAVVERO
serie regolare n. 1

SERIE: DAVVERO
NUMERO: 1
DATA: DICEMBRE 2012
EDIZIONI: STAR COMICS

TITOLO: “Cambiamenti”
SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Paola Barbato
DISEGNI E CHINE: Walter Trono
COPERTINA: Andrea Meloni
FRONTESPIZIO: Fabio Detullio

Nessun commento:

Posta un commento