mercoledì 7 novembre 2012

AvX 1

Vendicatori contro X-Men. Buoni contro buoni.


Brian “Ultimate Spider-Man” Bendis (sceneggiatore del primo episodio dell’albo), Jason “Wolverine” Aaron (sceneggiatore del secondo episodio) e John “Tutto” Romita Jr. ci narrano questa sfida che da tempo era nell’aria, preannunciata dal ritorno di Cable nella (perdibile?) miniserie “Avengers: X-Sanction”

Chiaramente ci saranno schieramenti differenti, botte da orbi e rilevanti ripercussioni sulle trame future. Il primo dei due episodi contenuti nell’albo però francamente non assolve appieno le sue funzioni introduttive; gli autori, Bendis e Romita Jr., non appaiono al top della loro forma. 
Ci si trova irrimediabilmente a fare confronti con “Civil War”, altro crossover in cui i supereroi si dividevano e lottavano tra loro. CW era però di tutt’altro spessore: Mark Millar non solo dava connotati di realismo all’intera vicenda, ma narrava le gesta e le scelte dei personaggi sin dall’inizio della diatriba, con la strage di Stamford come preciso punto d’inizio. E vai con temi come la sicurezza dei cittadini, la privacy, il concetto stesso di eroismo. 



In questo caso, invece, la sceneggiatura elaborata dall’attuale deus ex machina delle testate vendicative non approfondisce alcun punto di vista. Sembra piuttosto inserire continui rimandi ad altre storie che solo il lettore più avvezzo potrà cogliere fino in fondo. E, durante la lettura di questo primo episodio, ci si trova più volte a chiedersi se non sia tutto esclusivamente un espediente per mostrare al lettore le sfide tra supereroi: è vero, da bambini tutti le abbiamo desiderate e chieste, ma questa storia è davvero per “bambini”?

Cover dell'ottimo Jim Cheung

Fortunatamente, lo scaltro Aaron cambia leggermente registro nel secondo episodio, risollevando la qualità della scrittura e dedicando piacevole tempo ad alcune didascalie che si soffermano su dettagli apparentemente insignificanti ma molto poetici. Molti scontri tra i vari personaggi vengono solamente accennati, ma questo era prevedibile visto che la miniserie parallela “AvX: Versus” (bimestrale in 3 numeri totali) narrerà i dettagli di tali scontri. 


Per il resto, la trama procede verso uno scontro tra supergruppi e prende una direzione che ci regalerà il ritorno della Fenice, vero simbolo di quelle rinascite e “reboot” così tanto presenti anche nelle trame dei fumetti.


Sul fronte dei disegni, Romita Jr. conferma l’impressione ottenuta già alcuni anni fa per “World War Hulk”: a volte, semplicemente, può fare di più. 





Insomma, parte così, il crossover dell’anno in casa Marvel. 
Già nella dicitura “crossover dell’anno” sottintendiamo una intrinseca ineluttabilità, che rende questi eventi, un tempo rari, ormai all’ordine del giorno. Sempre di più le enormi trame sovrastano le singole serie dei vari personaggi, sempre di meno si riesce ad intravedere uno status quo nelle avventure dei personaggi. 



E se nello scorso decennio questo aveva rappresentato un motivo di novità e stacco dalla produzione precedente, l’inflazionarsi di questo meccanismo rischia alla lunga di stancare il lettore di lunga data. E il neofita, sapendo che questa storia è il punto d’arrivo di un percorso durato dieci anni, che approccio avrà? 
Nei prossimi episodi vedremo in azione tutti gli “Architetti” Marvel (cioè quei cinque scrittori “scelti” che reggono le fondamenta dell’universo narrativo della casa editrice e che hanno elaborato, tutti insieme, il soggetto della storia), mentre ai disegni avremo nientemeno che Olivier Coipel e Adam Kubert. Praticamente il meglio che la Marvel ha da offrire oggigiorno. 
Vedremo dunque se il “gotha” della Marvel riuscirà a compensare questi tanti piccoli difetti che rischiano di rendere poco credibile questa nuova, importante saga.
Giuseppe "Giuppo" Lamola






“AVENGERS VS. X-MEN” n. 1 (di 6)

• Data: Novembre 2012
• Editore: Panini Comics

CREDITS

• Soggetto: Aaron, Bendis, Brubaker, Hickman, Fraction
• Sceneggiatura: Brian M. Bendis (episodio 1), Jason Aaron (episodio 2)
• Matite: John Romita Jr.
• Chine: Scott Hanna
• Colori: Laura Martin
• Traduzione: P. P. Ronchetti











Anche sul bellissimo blog di "Figures in action" ci si pone la fatidica domanda:
Tu con chi stai?


Nessun commento:

Posta un commento