venerdì 12 ottobre 2012

ALMANACCO DELL’AVVENTURA 2013

Il sentito, dovuto omaggio all’editore a fumetti italiano per eccellenza


Non potevamo esimerci, non in questi giorni. Nessun amante (e nemmeno un conoscente alla lontana) del fumetto può evitare di pensare che da poco più di un anno Sergio Bonelli non è più tra noi. Forse è volato via verso nuove avventure che noi non sapremo mai, come suggerisce Fabio Celoni nell’unico episodio triste delle avventure di Mister Bo (alter ego cartaceo del Bonelli viaggiatore, curioso ed instancabile).
E di certo non potevano esimersi nemmeno gli eredi della sua casa editrice, che hanno confezionato per noi questo Almanacco dell’Avventura interamente dedicato all’editore venuto a mancare il 26 settembre 2011. 256 pagine a colori in cui ritroviamo Mister No, personaggio creato da Nolitta/Bonelli e cui quest’ultimo donò quel carattere tanto “contro” da potercisi agevolmente proiettare (Bonelli in primis era molto rappresentato dal pilota Jerry Drake, come ricordano anche ampiamente gli articoli dell’Almanacco). La storia, “Il re del Sertao”, è presentata per la prima volta a colori ed è disegnata dall’autore simbolo di Mister No, Roberto Diso; era apparsa per la prima volta su Mister No Special n.3 del 1988. Parla dei cangaceiros, figure a metà tra i banditi e i rivoluzionari che hanno operato nella regione del Sertao tra la metà dell’Ottocento e la metà del Novecento (e di cui hanno parlato anche i Litfiba old style, ma questa è un’altra storia proprio). Ovviamente è ben rappresentativa delle avventure di Mister No, per cui chi non ha mai sentito parlare del personaggio, può cogliere l’occasione. 




Da citare, la splendida cover di Claudio Villa, che mostra non solo Jerry Drake, Zagor, Cico e Tex, ma anche (sul retro dell’albo, come è consuetudine per la copertina di un Almanacco Bonelli) altri cinque personaggi che per un istante escono dal limbo per andare a rincontrare i loro più “fortunati” fratelli di carta (sull’identità di questi altri characters non ci soffermiamo ma potrebbe nascere un concorso a chi ne indovina di più!). 


Inoltre, alla fine dell’albo ci sono otto tavole autoconclusive a colori del succitato Mister Bo di Celoni, davvero una chicca, con piccole storielle ispirate ai diari dei mille viaggi di Bonelli. 



Gli articoli dell’Almanacco, per una volta, sono davvero speciali. Un’intera redazione si è mobilitata per l’omaggio, e il dato è parecchio interessante: quasi mai si percepisce il lavoro delle persone che sono “dietro le quinte”, che non per forza scrivono né disegnano le storie ma gravitano nel mondo dell’Editore in maniera spesso decisiva. Qui vediamo i vari Frediani, Contro, Colombo (e altri) entrare in gioco, insieme ad alcuni degli sceneggiatori di Mister No che avevano proseguito l’opera di Bonelli (i vari Mignacco, Masiero ecc). 
I primi si occupano di raccontarci i gusti, gli aspetti inediti e le peripezie di un instancabile ed appassionato editore che sapeva trasfondere il suo bagaglio culturale nei fumetti. Gli altri invece, nei vari servizi in chiusura dell’albo, ci raccontano parallelamente l’evoluzione del personaggio Mister No, in quei territori del Sud America che erano stati frequente meta dello stesso Bonelli. 



Insomma, è un albo pieno di foto e di ricordi, di tavole a fumetti e di tanti aneddoti. Probabilmente il modo migliore per ricordare Mister Bonelli e un buon punto fermo da cui ripartire, evitando di crogiolarsi troppo nella nostalgia e nel tempo andato. 
Tante avventure ci attendono ancora!
Giuseppe "Giuppo" Lamola













in breve >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>


ALMANACCO DELL’AVVENTURA 2013

COPERTINA: Claudio Villa

STORIA

TITOLO: “IL RE DEL SERTÃO”
TESTI: Guido Nolitta
DISEGNI: Roberto Diso
COLORI: GFB Comics

DATA DI PUBBLICAZIONE: Settembre 2012
(storia originariamente apparsa su “Mister No Special” n.3 del luglio 1988)

RUBRICHE

“I suoi Libri”: Graziano Frediani
“I suoi Film”: Maurizio Colombo
“La sua Musica”: Stefano Marzorati

SERVIZI 
(con le illustrazioni di Aldo Di Gennaro)

“Faccia a faccia con Jerry Drake”: Graziano Frediani e Stefano Marzorati
“Un bagaglio di emozioni”: Gianmaria Contro
“Viaggiando sulla Terra di Nessuno”: Mauro Boselli
“Un’anima ribelle”: Luigi Mignacco
“Fuga senza fine”: Michele Masiero
“I buffi misteri dell’Inferno Verde”: Graziano Frediani

APPENDICE

“MISTER BO”: Fabio Celoni

Nessun commento:

Posta un commento