martedì 26 giugno 2012

DETECTIVE COMICS #2

Ma quanto è bravo Tony Daniel?



Audaci carissimi eccoci qui a tessere ancora una volta l’elogio di Tony S. Daniel
Non c’è che dire: lui fa di tutto, se la suona e se la canta e il concerto è davvero sopraffino!
Bando alle ciance: Daniel (“Flash”, “Batman” e “Giovani Titani” con Geoff Johns per la DC, “Spawn” per la Image, “X-Force” per la Marvel) è un fenomeno in continua crescita e con questo “La ricreazione è finita” arricchisce ulteriormente la già sorprendente e complicata trama imbastita su Detective Comics 1 (altro numero 1 da favola, dopo quello di Snyder e Capullo).
Vi rinfreschiamo la memoria? Sì, dai. Allora Joker è evaso dal manicomio criminale di Arkham grazie all’aiuto di un misterioso criminale, Dollmaker che finalmente si mostra al Cavaliere Oscuro in tutta la sua mostruosità. Ma andiamo per gradi.

Cover Variant
Il bravo Bruce Wayne prima si intrattiene con Hugh Marder della Mechanorth Corporation (lo ritroveremo negli episodi successivi, c’è da starne tranquilli) e subito dopo si dedica alla prorompente Carlotte Rivers (procace giornalista che inevitabilmente cede al fascino del roccioso magnate).
Intanto Gordon e Bullock sono nel manicomio di Arkham da dove Joker è evaso (anche se – a dirla tutta – il sinistro dottor Arkham non ce la conta del tutto giusta… Mah! Aspettiamo!) e altre indagini parallele portano il commissario e Batman a dirigersi nella zona parco industriale di Gotham City con la speranza di ritrovare una ragazza rapita, Olivia.



Recatosi sul posto, il Crociato Incappucciato si trova davanti a una serie di spettacoli a dir poco raccapriccianti: un poliziotto preso a pugnalate e morto di recente, un altro decapitato e deceduto da più di dodici ore con tanto di mosche che gli girano intorno. 
Il nostro – come se non bastasse – subisce un attacco devastante da parte di orribili creature con il volto ricoperto di carne e pelle cucita in malo modo. In fine si rivela un essere altrettanto mostruoso che si presenta come Dollmaker e come prova del suo talento offre a Batman un macabro manufatto: gli consegna il povero commissario Gordon totalmente sfregiato, con la faccia strappata e ricucita in perfetto stile Frankenstein.



Ce la farà il nostro eroe a cavarsela anche questa volta (ma sì, dai!)? E come farà il povero Gordon a vivere la sua vita dopo il ‘trattamento’ subito? Per le risposte a queste e ad altre domande non ci resta che contare i giorni che ci separano dall’uscita del numero 3!
Insomma se con la conclusione del numero 1 speravamo in risvolti macabri e cruenti, siamo stati proprio accontentati! Daniel solo sa che cosa c’è in serbo per il seguito di questo terrificante episodio!
Tanti brividi! Bridivi e sangue e… povero Gordon!
ROLANDOVELOCI



IN BREVE  >>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

DETECTIVE COMICS 2
contenuto in BATMAN #2 
giugno 2012 
Lion/RW edizioni

Crediti originali
• Serie: Detective Comics
• Numero: 2
• Data: Dicembre 2011

“La ricreazione è finita”
• Testi e disegni: Tony Salvador Daniel
• Chine: Ryan Winn e Sandu Florea
• Colori: Tomeu Morey

Nessun commento:

Posta un commento